Europa League, Gruppo D: 2 su 2 per Napoli e Midtjylland vincenti a Varsavia e Brugge

www.uefa.com

Il Gruppo D rischia di avere una storia breve: è l’unico dove due squadre (Napoli e Midtjylland) hanno vinto le prime due partite e mettendo così una seria ipoteca sulla qualificazione; sei punti tra loro e le altre due avversarie ferme a zero punti (Legia e Brugge).

LEGIA – NAPOLI 0-2 (53′ Mertens, 84′ Higuain) Come prevedibile il Napoli torna vittorioso da Varsavia battendo con due gol nella ripresa un Legia in crisi di risultati anche nel suo campionato. Mentre era scontato il turn over di Sarri, meno lo è quello del collega Berg (panchina in bilico) che non schiera titolari nè il bomber Nicolics nè la stella Duda. Il Legia onora comunque la sua centesima partita europea con un discreto primo tempo fatto di una fase difensiva attenta (concesse ai partenopei “solo” due conclusioni, una a Mertens parata da Kuciak e una a David Lopez con salvataggio sula linea di Pazdan) e qualche sortita offensiva con Prijovic, Kucharczyk ma soprattutto Trickovski che spara un diagonale che si spegne fuori di poco alla destra di Gabriel. Il Napoli torna dall’intervallo decisamente più convinto, e arriva presto il gol: palla vagante agganciata in area da Callejon che tocca al volo per Mertens, il belga insacca con un forte tocco di testa. Berg inserisce i due grandi assenti Nicolics e Duda ma i polacchi non riescono ad arginare le avanzate napoletane e non si fanno pericolosi (traversa napoletana colpita da corner, ma su autogol sfiorato da Maggio). Allan (contropide solitario sprecato con un destro impreciso) e Gabbiadini (tiro deviato, gran riflesso di Kuciak) sfiorano il bis che arriva con una prodezza nel finale del neoentrato Higuain che prende palla al limite dell’area, si accentra portandosi a spasso mezza difesa polacca per poi esplodere un destro nel sette.

BRUGGE – MIDTJYLLAND 1-3 (79′ Meunier; 51′ Sisto, 67′ Onuachu, 74′ Novak) Altro colpo dei danesi del Midtjylland che, dopo aver fatto fuori ai preliminari il Southampton e vinto il primo match del girone contro il Legia, espugna Brugge restando capolista a braccetto del Napoli. Dopo un primo tempo equilibrato dove i belgi hanno un paio di occasioni col senegalese Diaby i danesi accelerano nella ripresa: subito in gol l’under 21 Pione Sisto (destro dal limite deviato nettamente da Mechele) poi raddoppio sfiorato dall’austriaco Royer (para Bruzzese) e centrato dalla giovane punta nigeriana Onuachu con un colpo di testa su corner del terzino ceco Novak che firma il tris risolvendo con un tocco sottoporta una mischia in area creata da una punizione. Il gol nel finale del terzino Meunier (peraltro molto bello, un tocco di esterno sul secondo palo potente e preciso) arriva troppo tardi e non mitiga l’amarezza della squadra di Preud’homme.

CLASSIFICA: Napoli 6; Midtjylland 6; Brugge 0; Legia 0

About Edoardo Buganza 337 Articoli
(Ar)redattore per Tce dal marzo 2014, seguo in particolare i campionati dell'Est europeo come Polonia, Turchia e Grecia. Genovese, esterofilo, aspirante osservatore, sospirante milanista.
Contact: Google+

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.