Repubblica Ceca: le big rispettano i pronostici, sorpresa Slovacko

Synot Liga Rep. Ceca Sparta Praga

Con il derby capitolino tra Sparta e Dukla Praga si è concluso il 5° turno di Synot Liga.

Pronostici rispettati con le big che si aggiudicano i 3 punti senza particolari patemi. Apre le danze lo Slavia Praga espugnando il Balzay Stadion di Ostrava. I biancorossi sbloccano il risultato dopo 6′ grazie alla rete di Radek Voltr che, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, anticipa tutti e in spaccata realizza il gol dell’1 a 0. A pochi secondi dalla fine della prima frazione di gioco arriva il raddoppio firmato da Milan Skoda. Il centravanti della formazione capitolina salta un avversario all’interno dei 16 metri dell’area di rigore e da pochi passi batte il portiere avversario con un destro all’angolino. Nella ripresa il Banik Ostrava riapre il match con il rigore in movimento realizzato da Misak, ma Skoda chiude i conti con il gol del definitivo 3 a 1.

Quarta vittoria consecutiva per la capolista Sparta Praga, che nella stracittadina supera per 2 a 0 il Dukla. La formazione guidata da Scasny parte subito forte, sfiorando nella prima mezz’ora ben 4 volte il vantaggio con il capitano David Lafata, che nell’area di rigore avversaria è preciso. I giallorossi del Dukla non riescono a reagire e al 40′ del primo tempo subiscono il gol dell’1 a 0: con un classico taglio verso il centro, Ladislav Krejci anticipa la difesa avversaria e con il destro sigla la rete del vantaggio. Nella seconda frazione di gioco, il Dukla prova a farsi vedere nella metà campo avversaria con Berger che salta il portiere Bicik e conclude a botta sicura. E’ fondamentale l’intervento di Costa, che riesce con una scivolata in extremis a salvare il vantaggio della sua squadra, deviando la palla in corner. Ma proprio sul capovolgimento di fronte lo Sparta Praga chiude l’incontro con il tap-in vincente di Lafata, che si fa perdonare gli errori del primo tempo.

Come dicevamo quarta vittoria consecutiva per i granata, che dopo il pari del primo turno, sono tornati alla grande a guidare il campionato. Vince anche il Viktoria Plzen, che in “Zona Cesarini” conquista una vittoria fondamentale tra le mura amiche contro il Sigma Olomouc. Decide una doppietta realizzata da Michal Duris in appena 4 minuti: l’attaccante classe 1988 all’86’ appoggia in porta il gol dell’1 a 0, mentre appena 240″ più tardi non sbaglia dagli 11 metri il calcio di rigore della tranquillità. I rossoblù salgono a quota 8 punti, a -5 dalla capolista Sparta Praga e -2 dalla seconda della classe, lo Slovacko. La formazione neroazzurra rappresenta la vera e proprio sorpresa di questa stagione, grazie ai 10 punti conquistati in 5 turni. Gli uomini di Habanec battono a domicilio il Vysocina Jihlava grazie alle reti di Jiri Valenta al 33′ e Hlupik allo scadere del primo tempo. I padroni di casa provano a riaprire il match al 49′ con Kukol, prima del forcing finale che però non cambierà il risultato.

Repubblica Ceca, quinto turno Synot Liga
Mlada Boleslav – Zlin 5-2 (11′ Magera, 34′ Cermak, 51′ Zeleznik, 70′ Magera, 75′ Zahustel, 83′ Holy (AG), 91′ rig.Zeleznik)
Bohemians 1905 – Marila Pribram 1-1 (17′ Bartek, 67′ Rezek)
Vysocina Jihlava – Slovacko 1-2 (33′ Valenta, 45′ Hlupik, 49′ Kukol)
Banik Ostrava – Slavia Praha 1-3 (8′ Voltr, 45′ Skoda, 74′ Misak, 91′ Skoda)
Zbrojovka Brno – Baumit Jablonec 0-3 (5′ Gregus, 38′ Masopust, 74′ Dolezal)
Slovan Liberec – Teplice 2-0 (37′ Bakos, 55′ Bakos)
Viktoria Plzen – Sigma Olomouc 2-0 (86′ Duris, 91′ rig.Duris)
Sparta Praga – Dukla Praha 2-0 (40′ Krejci, 53′ Lafata)

Repubblica Ceca, Synot Liga: la classifica
Synot Liga Classifica

About Alessandro De Felice 134 Articoli
Laureato in Mediazione Linguistica, amo viaggiare e il 'football' di ogni angolo del mondo. Laziale fino al midollo, fin da bambino coltivo la passione per il giornalismo di ogni genere, con una particolare preferenza per quello sportivo. Con grande orgoglio, conto diverse collaborazioni online e sulla carta stampata. Grazie a Tuttocalcioestero.it ho scoperto la magia del calcio della Repubblica Ceca.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.