La diretta di Nizza-Monaco (finale 1-2)

Nizza Monaco Ligue 1 Diretta

Una partita dalle due facce, una gara d’esordio forse povera di contenuti ma non avara di emozioni. Il Derby della Costa Azzurra non è bella partita, ma adempie al suo compito: essere un derby. Botte e infortuni nei primi 45, indecorosi o quasi sotto il profilo del gioco ma roventi sotto quello agonistico. La storia nella storia, quella di Valère Germain. Una vita nel Monaco, la squadra che l’ha cresciuto, partendo dal settore giovanile e passando dalla squadra B, per poi approdare in prima squadra. Una storia lunga dieci anni, quest’estate il trasferimento in prestito al Nizza e poi l’epilogo più drammatico: gol dopo sette minuti. Nessuna esultanza, il popolo biancorosso non glielo perdonerebbe, l’unica cosa che conta però è il risultato.

Un risultato che resta invariato fino alla sosta, complice l’atteggiamento rossonero. Il Nizza picchia a tutto spiano, clima rovente e da queste parti non è una novità, il Monaco cade nella trappola e a cadere sono pure i giocatori in campo: ben quattro le sostituzioni nella prima frazione di gioco, compresa quella del portiere di casa Pouplin. Caso più unico che raro, ci racconta non solo l’agonismo esasperato ma anche un calcio agostano ancora lontano dall’adeguatezza atletica. Siamo solo all’inizio della corsa, una corsa che però il Monaco deve correre per primeggiare.

Le cose vanno decisamente meglio nella ripresa, determinante il rosso rimediato da Boscagli prima della sosta. Il difensore nel giro dell’Under 19 francese combina un macello, due gialli evitabili. Per combattere una guerra servono nervi saldi, non è ancora il suo momento. Il gap tra le due squadre c’è e viene fuori alla distanza, il Monaco non è granché quando deve attaccare contro squadra schierata ma in contropiede è forse il meglio a livello continentale. Non sempre è possibile sfruttare quest’arma, ma in avvio di ripresa Bernardo Silva ha la palla giusta e la infila in rete. La pallina scorre sul piano inclinato, Jardim osserva compiaciuto il suo arsenale. El Shaarawi, entrato in corso d’opera, regala spettacolo sfiorando un gol da fantascienza in rovesciata.

Siamo contenti per il Faraone, ragazzo di valore che finalmente può togliersi le soddisfazioni che merita. Lo schema del Mago Jardim sembra fatto per gli incantesimi dell’ex milanista, uno che predica e porta la croce, l’ha fatto al Milan e lo farà al Louis II se la forma lo sosterrà. Nessun dubbio circa l’impegno, la Ligue 1 è indubbiamente torneo abbordabile per uno con le sue doti, le difese francesi impareranno a conoscerlo. E temerlo. Bene il Faraone, si aspetta Carrillo, Jardim non ha fretta di buttarlo nella mischia. E fa bene. Non dimentichiamo l’uomo mercato Kurzawa, è suo il gol vittoria. Questa stagione è l’esame di maturità per il Monaco, le carte in regola ci sono e Jardim ne ha pure un paio nella manica. Una partita, dura, spigolosa. Brutta, se vogliamo. Ma sono proprio queste quelle che trasformano le promesse in certezze. Il Monaco non mente.

NIZZA-MONACO 1-2
REFRESH AUTOMATICO OGNI 60 SECONDI

marcatori: 7’Germain, 51′ Bernardo Silva, 63 Kurzawa
Nizza: Pouplin (dal 36′ Hassen); Baysse, Bodmer (dal 29′ Gomis), Le Marchand, Boscagli; Mendy, Koziello, Seri, Ben Harfa (dal 63′ Benrahma); Pléa, Germain.
Monaco: Subasic; Fabinho, Raggi, Carvalho, Kurzawa; Toulalan, João Moutinho, Pasalic (dal 25′ Bernardo Silva); Dirar (dal 43′ El Shaarawi), Cavaleiro, Martial (dal 70′ Carrillo).
ammoniti: Boscagli, Plea, Kurzawa, Carvalho
espulso: Boscagli


92′ E’ FINITA!

91′ BRIVIDO! invenzione di Germain, che pesca Koziello. Il giocatore rossonero però non arriva coordinato all’appuntamento con il gol. La palla giusta per pareggiare allo scadere.

84′ Punizione di Moutinho, Hassen fa buona guardia.

82′ Siamo nella fase finale del match, pochi giri d’orologio separano i monegaschi dai tre punti.

77′ Il Faraone ci riprova, conclusione di poco a lato. L’attaccante italiano si sta comportando benissimo.

73′ Nizza che ci prova, il Monaco balla un po’. Tanto per cambiare, un infortunio. Stavolta è il nostro Raggi a lamentarsi. Bollettino di guerra preoccupante.

70′ sostituzione: fuori Martial, dentro Carrillo. Ultimo cambio per la squadra del Principato, stavolta non è dovuto a infortunio.

68′ Gara adesso nelle mani biancorosse, gli uomini di Jardim potrebbero anche incrementare il vantaggio.

65′ spettacolo El Shaarawi! L’ex milanista ci prova in rovesciata e costringe Hassen al volo. Gran gesto tecnico del Faraone.

63′ sostituzione: fuori Ben Harfa, dentro  Benrahma.

63′ MONACO AVANTI: tiro svirgolato di El Shaarawi, Kurzawa va di testa. Primo tentativo sulla traversa, sul secondo però non c’è nulla a fermarlo. Rimonta biancorossa.

60′ Mezz’ora al termine, il Monaco deve cercare il colpo da tre punti. Paziente la manovra biancorossa, in cerca del varco giusto per far male.

55′ L’inerzia è chiaramente dalla parte del Monaco, Nizza che comunque non disdegna le ripartenze.

51′ PAREGGIO! Azione di rimessa ben conclusa da Bernardo Silva. Il Derby della Costa Azzurra torna in equilibrio, Monaco però in superiorità numerica.

47′ SUBASIC EVITA IL RADDOPPIO: Germain ha un’occasione d’oro, un pallone dalla destra lo pesca tutto solo. La conclusione però non è all’altezza e il portiere si salva con i piedi.

INIZIA LA RIPRESA

– Non ci siamo divertiti molto durante la prima frazione di gioco, il gol incassato a freddo ha reso la serata del Monaco molto complicata. Il Nizza l’ha messa sull’agonismo, per ora la gara non sembra destinata a passare alla storia per lo spettacolo offerto. Boscagli però complica i piani dei padroni di casa, un doppio giallo francamente evitabile. Poca esperienza, un fattore che si paga a questi livelli. Riuscirà il Monaco a raddrizzare questa prima stagionale in campionato? Restate su TCE per il secondo tempo.

FINE PRIMO TEMPO

48′ ammonito Carvalho: il portoghese ferma Plea con le cattive. Gara feroce.

47′ Quattro di recupero, due già andati.

44′ NIZZA IN DIECI! Peccato di gioventù da parte di Olivier Boscagli, il 19enne entra in ritardo su Bernardo Silva. Fallo evidente e inutile. Per i rossoneri ora si fa dura.

43′ Continua la serie di falli. Poco calcio e tanti calci.

41′ ammonito Kurzawa: l’esterno non fa complimenti su Germain. Primo giallo per il Monaco.

40′ La gara non decolla, troppi gli scontri e l’arbitro continua a fischiare.

39′ Cavaleiro vicino al gol: buon controllo e mancino che esce di poco sopra la traversa. Il Monaco c’è.

38′ ammonito Plea: colpo duro ai danni di Fabinho.

36′ sostituzione: esce Pouplin, dentro Hassen. Terzo cambio della gara. E non siamo neppure al 40esimo.

35′ Che serata! Infortunato anche Pouplin, portiere del Nizza.

31′ OCCASIONE PER IL PARI: cross di Dirar che trova Silva, colpo di testa fiacco del numero dieci da ottima posizione. Chance sprecata.

30′ Gioco molto spezzettato in questa fase, numerosi i falli.

29′ sostituzione: esce Bodmer, dentro Gomis.

25′ sostituzione: esce Pasalic, dentro Bernando Silva.

22′ Plea ci prova da fuori, fuori di molto.

20′ Venti sul cronometro, il Monaco non riesce a sfondare.

13′ ammonito Boscagli: il giovane difensore ottiene il primo giallo per fallo su Fabinho.

12′ Bene il Nizza. Il Monaco accusa la botta, a rendere il gol subito ancora più amaro c’è il pensiero di essere stati trafitti da un giocatore di proprio possesso. Germain è infatti approdato a Nizza con la formula del prestito.

7′ IL GOL DELL’EX! Il Monaco sbaglia l’uscita dall’area, i rossoneri recuperano, Plea dalla destra serve in mezzo per Germain, botta precisa che fredda Subasic. Germain non esulta per il suo passato biancorosso. Cinque stagioni al Louis II per lui. A

5′ Il Nizza sta prendendo coraggio in questa fase.

2′ Monaco subito aggressivo: Kurzawa ottiene il primo corner del match. Pouplin sventa in uscita.

1′ CALCIO D’INIZIO

– Squadre in campo, l’arbitro sarà il signor Jaffredo.

– Dieci minuti al fischio d’inizio. Siamo a inizio stagione, le gambe sono ancora pesanti, partire bene però è fondamentale, soprattutto dopo il successo del Psg. Il Monaco sa che non sono ammessi passi falsi, il calendario ha piazzato subito sul cammino biancorosso un duello sentito come quello di stasera. Tra le due è sicuramente il Nizza ad avere meno da perdere. Puel ha qualità a sua disposizione, come abbiamo già detto. Occhio all’ex Newcastle Ben Harfa, protagonista di uno strano intreccio di mercato che nei mesi scorsi ha coinvolto direttamente la Fifa che ne ha congelato il passaggio in rossonero. Dal suo mancino passano le ambizioni del Nizza.

– Circa venti minuti all’inizio del Derby della Costa Azzurra. Il primo scontro tra due squadre risale al 1953, allora furono gli Aiglons a gioire. I numeri sono dalla parte dei monegaschi, vediamo se stasera i rossoneri piazzeranno un risultato a sorpresa.

– Jardim si affida a Martial come unica punta, El Shaarawi partirà dalla panchina. Per il resto non ci sono particolari sorprese, confermata la squadra che ha steso lo Young Boys nel terzo turno preliminare di Champions League.

– Ecco gli undici del Nizza
Nizza Formazione

Abbiamo ritrovato la Ligue 1 con la vittoria del Psg sul Lille grazie alla rete di Lucas (clicca QUI per la cronaca), ma è stasera che si inizia a fare sul serio. Ben sei le gare di stasera, tra le squadre impegnate c’è anche il Monaco. Per gli uomini di Leonardo Jardim questa è la stagione della verità, dopo le belle cose fatte vedere lo scorso anno ora serve un passetto in più. I parigini sono sempre favoriti per il titolo ma c’è margine per tentare il colpo grosso. Terzo lo scorso anno e giunto fino ai quarti di Champions, il Monaco vuole puntare ancora più in alto nonostante alcune partenze, una su tutte quella di Kondogbia, la società però non è stata a guardare e sono arrivati elementi del calibro di Carrillo ed El Shaarawi, giocatore che conosciamo benissimo e che si è già fatto amare dai nuovi tifosi per il gran gol messo a segno contro lo Young Boys. Il Monaco inizia in trasferta, esordio sul campo del Nizza da non prenddere alla leggera considerato il buon pre-campionato disputato, da registrare anche la vittoria sul Napoli (passata in secondo piano per gli scontri tra i tifosi). Anche la squadra di Puel si è data da fare sul mercato, Hatem Ben Arfa può portare tanta qualità alla causa rossonera. Alle 21.00 il calcio d’inizio, seguite il match in diretta su TuttoCalcioEstero.it.

About Paolo Bardelli 2030 Articoli
Nato ad Arezzo nei meravigliosi anni '80, si innamora prestissimo del calcio e non avendo piedi fini decide di scriverlo. Ha lavorato nella redazione del Guerin Sportivo e per tre anni cura la rubrica "Dalla A alla Z". Numerose collaborazioni nel corso degli anni con testate tra le quali tuttomercatoweb.com, ilsussidiario.net e il mensile Calcio 2000. Nel 2012 insieme ad Alfonso Alfano crea tuttocalcioestero.it. E ne è molto orgoglioso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.