HJK Helsinki-Astana 0-0: reti bianche tra finlandesi e kazaki

hjk helsinki-astana

HJK-ASTANA. Finisce con un deludente pareggio a reti bianche l’andata del terzo turno preliminare di Champions League tra i campioni di Finlandia dell’HJK Helsinki e quelli del Kazakistan dell’Astana: davvero pochissime le vere occasioni da rete nel match del Sonera Stadium, con il passaggio del turno che verrà determinato dalla partita di ritorno, in programma il 5 agosto alle ore 16.

Entrambe le compagini sono entrate nella massima competizione continentale nel turno precedente, il secondo preliminare, ma se per i finlandesi dell’HJK è stato relativamente facile eliminare i lettoni del Ventspils (vittoria per 3-1 in trasferta e per 1-0 in casa), i kazaki dell’Astana hanno sorprendentemente estromesso dalla competizione i campioni di Slovenia del Maribor (sconfitta per 1-0 all’andata in terra slovena e vittoria al ritorno per 3-1 nell’ex repubblica sovietica), che approdò nella scorsa stagione ai gironi di Champions League.

L’allenatore di casa Lehkosuo disegna per i suoi un 4-2-3-1 con il giapponese Tanaka che agisce alle spalle del connazionale ex Vitesse Havenaar, mentre gli ospiti di Stoilov operano con un 4-4-2 che slancia in attacco le due punte, il kazako Nuserbajev e il centrafricano Kethevoama, entrambi poi sostituiti nel finale di partita. Il primo tempo è decisamente avari di emozioni, con due ammoniti, uno per entrambe le squadre (Zeneli per i padroni di casa e Dzholchiev per gli ospiti), con l’unica vera occasione da rete che capita sui piedi proprio di Dzholchiev, che si ritrova smarcato in buona posizione al limite dell’area dell’HJK dopo un traversone di un compagno, ma la sua conclusione termina di poco oltre il palo sinistro della porta difesa da Orlund. Nella ripresa la partita non decolla: Zeneli dell’HJK prova il tiro al 49’, ma è bravo l’estremo difensore dell’Astana a negargli la gioia del gol con un buonissimo intervento, mentre venti minuti più tardi Kethevoama impensierisce la difesa finlandese con un colpo di testa all’altezza del dischetto del rigore che termina poco al di sopra della traversa. La partita di Helsinki termina sullo 0-0 e così la doppia sfida si deciderà, perciò, nel match di ritorno.

About Federico Papi 160 Articoli
Giornalista di Tutto Calcio Estero e Calcio Olandese Blog, nonché fedele tifoso del Parma, da 7 anni abbonato al Tardini. Amante dell'Eredivisie e del PSV all'ennesimo livello e studente di Economia a Parma.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.