Champions League, rivivi la DIRETTA di Dundalk-Bate 0-0

Champions league Dundalk Bate

Passa il Bate Borisov e lo fa, tutto sommato, con merito. I bielorossi non incantano ma badano al sodo, concedendo meno possibile e tarpando le ali agli avversari nei momenti di maggior entusiasmo. A legittimare l’esito del doppio confronto pure una traversa, centrata da Stasevich sul finire di primo tempo. La sensazione è stata quella di una squadra che non ha avuto mai davvero paura del furore avversario. Il Dundalk è tutto voglia e agonismo, ma non bastano palloni sparacchiati in avanti per creare palle gol. Straordinaria la cornice, meno la prestazione dei Lilywhites, che comunque escono a testa alta al cospetto di un avversario molto più forte. Nessun rimpianto, va bene così. E’ già un play-off Champions League da ricordare.

 

DUNDALK-BATE BORISOV 0-0 (andata 1-2)

 

DUNDALK: Rogers, Gannon, Gartland, Boyle, Massey, O’Donnell, Horgan (dal 82′ Byrne), Finn (dal 76′ Mountney) , Towell, Meenan (dal 55′ Shields), McMillan.

BATE BORISOV: Chernik, Dubra, Mladenović, Karnitski, Aleksievich (dal 68′ Nikolić), Zhavnerchik, Milunovic, Stasevich, Baga, Rodionov, Gordeichuk (dal 84′ Rios).
_________________________________________________________________________________

93′ E’ FINITA: a poco è servito il forcing alla disperata nei minuti finali. La corsa del Dundalk si ferma qui, addio Champions League dunque. Da sottolineare, ancora una volta, lo straordinario pubblico dell’Oriel Park che accompagna i suoi fuori dalla Champions League al grido di “Noi non ci arrendiamo”.

84′ sostituzione: dentro Alexei Rios, fuori Mikhail Gordeichuk. Il tutto, con calma olimpica. Bate a un passo dalla qualificazione al turno successivo.

82′ sostituzione: dentro Kurtis Byrne, Daryl Horgan. Ultimo cambio a disposizione del Dundalk.

80′  Aleksandr Karnitskiy ci prova da fuori: alto. 

80′ Dieci da giocare, la Champions League del Dundalk è appesa a un filo. Il Bate sta controllando con ordine e autorevolezza.

78′ Contatto nell’area del Dundalk, l’arbitro lascia giocare. Timide proteste bielorusse.

76′ sostituzione: dentro John Mountney, fuori Ronan Finn. Il numero dieci saluta il campo con un’ammonizione. Non una grande prova la sua.

75′ Il Bate se la prende comoda e fa correre l’orologio a ogni occasione, il pubblico non gradisce ma è anche dalla gestione di queste situazioni che si vede l’esperienza di una squadra.

75′ ammonito Finn.

73′ Horgan predica nel deserto! Ottima giocata del numero sette, che salta un uomo e mette in mezzo un gran pallone. Finn però non è puntuale all’appuntamento con il gol.

72′ Gli ospiti fanno girare la palla, gli irlandesi inseguono.

70′ Venti più recupero per le speranze del Dundalk. Finisse così, il Bate potrebbe proseguire il proprio cammino verso la Champions League.

68′ sostituzione: dentro Nemanja Nikolić, fuori Aleksievich. Primo cambio per il Bate Borisov.

67′ Karnitski si incarica della battuta, difesa che respinge in corner.

66′ ammonito Gartland: punizione per il Bate da buona posizione.

65′ Maksim Zhavnerchik tira tanto per alleggerire la pressione. Conclusione senza alcuna pretesa da fuori area.

62′ Dundalk che si affida sistematicamente al “palla lunga e pedalare”. Quasi un “up & under” dal sapore rugbystico. Molta voglia, poche idee.

59′ Bel tentativo di Mladenović, la mira non è perfetta ma i bielorussi tornano a farsi pericolosi.

57′ Irlandesi più intraprendenti, piuttosto positivo l’inizio di ripresa. McMillan, di testa, mette alto sugli sviluppi di una punizione.

55′ sostituzione: dentro Chris Shields, fuori Darren Mennan. Il Dundalk cerca la svolta.

49′ Bate di nuovo in avanti.

INIZIA IL SECONDO TEMPO: batte il Bate. Nessun cambio a quanto pare.

– Vediamo se i due allenatori faranno cambi durante l’intervallo, ormai agli sgoccioli.

Una curiosità: sulla panchina irlandese c’è un po’ di Italia. Parliamo di Gabriel Salva. Nato a Roma 29 anni fa, Gabby – questo il suo soprannome – è approdato giovanissimo in terra irlandese per vestire la maglia del Drogheda. Ha alle spalle trascorsi nelle giovanili della Lazio.

FINE PRIMO TEMPO: Il fischio di Tritsonis viene accolto con gioia dal pubblico. Non è normale considerato che la squadra di casa ha bisogno di un gol per restare in corsa per la Champions League. Bisogna però riconoscere che il Bate, soprattutto nella seconda fase, ha occupato il tappeto verde con maggior personalità. Grosse occasioni prima della sosta, clamorosa la traversa colpita Stasevich, uno dei più attivi nei primi 46 minuti di gioco. Problemi pure su palla inattiva, una situazione che dovrebbe giocare a favore degli irlandesi. Servirà un altro Dundalk nel secondo tempo.

45′ Che sofferenza per il Dundalk, lo speaker annuncia altri sessanta secondi di agonia mentre i bielorussi spingono.

41′ TRAVERSA! Gran botta mancina di Stasevich, il legno trema e sputa fuori il pallone. Rogers tira un sospiro di sollievo. Brutto momento per gli irlandesi.

40′ Gannon provvidenziale! Il numero due libera l’aria in seguito a una punizione velenosa di Mladenović. I padroni di casa hanno rischiato, Dubra era pronto a segnare.

39′ Negli ultimi minuti gli irlandesi hanno faticato a trovare verticalità, pochi problemi per il Bate.

35′ Tentativo velleitario di Stephen O’Donnell dalla distanza. Fuori di molto.

34′ Botte da una parte e dall’altra, non si fanno tanti complimenti. Intanto sugli spalti c’è chi spera…
Dundalk preghiera

30′ Mezz’ora di gioco, capitan O’Donnell lascia momentaneamente il campo dopo un colpo subito. Il pubblico continua a intonare cori sulla base di grandi successi del passato. Ora tocca alla beatlesiana “Twist and Shout

26′ Rogers fa buona guardia sulla punizione calciata da Mladenovic. Risultato inchiodato sullo zero a zero.

25′ Occasionissima per il Dundalk! Grande azione di McMillian, che si beve la difesa in velocità e va al tiro, Chernik respinge, in zona c’è Horgan che non riesce a ribadire in rete. Chance colossale.

24′ Il portiere bielorusso Chernik resta a terra dopo uno scontro. Cure mediche e il gioco riprende.

23′ ammonito Baga: secondo giallo per il Bate.

22′ ammoniti Mladenović e Meenan: nervi tesi.

20′ Meglio gli ospiti in questa fase, pochi secondi fa Gordeichuk si è fatto vivo dalle parti di Rogers. Soffre il Dundalk, soffre pure il signor Tritsonis. Gara spigolosa, il fischietto canta come il pubblico dell’Oriel Park.

15′ Presente allo stadio anche Martin O’Neil, ct della nazionale irlandese. Probabilmente avrà apprezzato lo spirito pugnace dei Lilywhites del primo quarto d’ora.

12′ Il Bate ci riprova, stavolta è Stasevich a cercare la porta con un tiro a giro.

11′ Risponde il Dundalk! McMillan anticipato di un soffio dalla difesa su un ottimo cross.

9′ Bate pericoloso! Dopo una ripartenza veloce,  Aleksievich ha la palla buona per il vantaggio ma spreca.

7′ Con il passare dei minuti il Dundalk sta crescendo, per il Bate da segnalare giusto un tentativo di Rodionov.

4′ Calcio modestissimo in questo avvio, sembra quasi una partita di racchettoni. Poca tecnica e molto furore da parte irlandese, il Bate prova a giocare e il pubblico lo sommerge di fischi.

1′ CALCIO D’INIZIO: Bate subito propositivo.

– Il match non è ancora iniziato, ma il pubblico di casa non smette un attimo di cantare. Atmosfera favolosa. I Lilywhites hanno bisogno del dodicesimo uomo per battere un avversario molto superiore sulla carta.

 

– Non è la Champions League patinata alla quale siamo abituati, ma di certo per una sera possiamo fare a meno del carrozzone milionario.

 

DUNDALK, IRELAND - JULY 22:  Match programme sellers pictured before the Champions League 2nd round qualifying game between Dundalk F.C and BATE Borisov at Oriel Park on July 22, 2015 in Dundalk, Ireland.  (Photo by Charles McQuillan/Getty Images)

– Entrambe le squadre stanno effettuando il riscaldamento, i padroni di casa sono sul prato già da diversi minuti.

– Un impianto piccolo che stasera ospiterà la competizione più grande che c’è. Inaugurato nel 1919, nell’ultimo decennio lo stadio del Dundalk è stato rimesso a nuovo. Circa 5000 i posti, i tagliandi sono andati a ruba come ha comunicato il club nelle scorse ore.

– Oriel Park tutto esaurito per questa calda serata di Champions League. Ecco a voi le formazioni che tra circa venti minuti si daranno battaglia.

BATE BORISOV: Chernik, Dubra, Mladenović, Karnitski, Aleksievich, Zhavnerchik, Milunovic, Stasevich, Baga, Rodionov, Gordeichuk.

DUNDALK: Rogers, Gannon, Gartland, Boyle, Massey, O’Donnell, Horgan, Finn, Towell, Meenan, McMillan.

__________________________________________________________________________________

 

Benvenuti a tutti gli appassionati di calcio internazionale. TuttoCalcioEstero.it vi tiene compagnia anche sotto l’ombrellone, una nuova stagione sta prendendo il via e stasera c’è sua maestà Champions League a divertirci. Secondo turno preliminare della maggiore competizione europea, alle 20.45 (ore italiane) il calcio d’inizio di Dundalk-Bate Barisov. L’Oriel Park è vestito a festa per spingere i propri beniamini verso una qualificazione che avrebbe del clamoroso. Gli irlandesi all’andata hanno tenuto, il Bate si è imposto per due reti a una e il discorso è più che aperto. C’è differenza tra le due squadre, a livello tecnico naturalmente ma conta anche l’esperienza internazionale.

Tuttavia, il portiere del Dundalk Gary Rodgers non è soddisfatto per l’esito del primo incontro. “Non ci va giù la sconfitta, il secondo gol è stato molto spiacevole considerando la deviazione. Ma penso che abbiamo giocato bene”. Nessun infortunio di rilievo tra le fila irlandesi, Finn e Boyle hanno recuperato a pieno. Dundalk scatenato ultimamente, miglior attacco d’Irlanda e macchina da punti tra le mura amiche. Il Bate in campionato ha fatto meglio in trasferta che davanti al proprio pubblico, dato curioso, vediamo se stasera i bielorussi si confermeranno squadra da trasferta. Appuntamento alle 20.45, seguite la Champions League in diretta su TCE.

 

About Paolo Bardelli 2028 Articoli
Nato ad Arezzo nei meravigliosi anni '80, si innamora prestissimo del calcio e non avendo piedi fini decide di scriverlo. Ha lavorato nella redazione del Guerin Sportivo e per tre anni cura la rubrica "Dalla A alla Z". Numerose collaborazioni nel corso degli anni con testate tra le quali tuttomercatoweb.com, ilsussidiario.net e il mensile Calcio 2000. Nel 2012 insieme ad Alfonso Alfano crea tuttocalcioestero.it. E ne è molto orgoglioso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.