HomePremier LeagueBegovic ufficiale al Chelsea: Mou adesso ha il vice Courtois

Begovic ufficiale al Chelsea: Mou adesso ha il vice Courtois

Published on

Asmir Begovic è un nuovo giocatore del Chelsea: il calciatore canadese naturalizzato bosniaco ha firmato un contratto quadriennale che lo legherà alla società di Stamford Bridge. Voluto fortemente da Mourinho come erede di Petr Cech (trasferitosi di recente all’Arsenal) il portiere ex Stoke classe 1987 che sarebbe stato in scadenza il prossimo anno arriva a Londra per la cifra di 8 milioni di sterline ed il prestito stagionale di Marco Van Ginkel.

Nato in una famiglia di religione musulmana a Trebigne nella Ex-Jugoslavia, il giovane Asmir è stato costretto a scappare dalla Bosnia tormentata dai conflitti ed emigrare in Germania dove inizia la sua formazione calcistica giovanile. Poi nel 1997 a soli 10 anni tutta la famiglia Begovic si sposta ad Edmonton in Canada, ma la voglia di giocare del ragazzo aiutato dalla passione per il pallone da parte del padre Amir (ex portiere del Leotar e del Bugojno) spingono al ritorno in Europa in modo da proseguire la formazione tra i pali per il giovane.

Begovic si forma al Kirchhausen per poi iniziare la sua carriera professionistica nel 2003 firmando per il Portsmouth. Il club lo manda in giro di stagione in stagione in realtà più piccole in modo da prendere confidenza con il calcio professionistico, Asmir gioca a La Louvière, al Macclesfield, al Bournemouth , al Yeovil ed infine all’Ipswich prima di essere richiamato in casa base dal Portsmouth rimasto senza portiere a causa dell’infortunio di James. Il bosniaco gioca 15 partite nella stagione 09/10 prima di essere notato da Tony Pulis che lo vuole con sé allo Stoke City.

Così il 1º febbraio 2010, Begović viene acquistato dallo Stoke City per 3,25 milioni di sterline, e firma un contratto da quattro anni e mezzo con i Potters. Dopo la firma del contratto Pulis rivela di aver seguito Begović da tempo ritenendolo uno dei migliori potenziali crack tra i portieri di Premier League.vTrascorre 5 stagioni da titolare inamovibile tra i pali dei Potters raggiungendo quota 172 presenze in Premier League e in data 2 novembre 2013 si rivela protagonista di un singolare episodio segnando una rete contro il Southampton dopo 14 secondi: ricevuto un retropassaggio, effettua un rinvio ed, aiutato dal vento, segna uno dei goal più veloci della storia della Premier League, beffando il collega Boruc.

La carriera a livello di nazionale invece per Asmir si è divisa tra la parentesi Under 20 fatta con il Canada con il quale ha disputato anche il mondiale di categoria per poi decidere nel 2009 di accettare la convocazioni tra i pali della Bosnia, diventandone il portiere titolare e raccogliendo fino ad ora 41 presenze partecipando anche ai Mondaiali 2014 disputati in Brasile.

“Sono molto felice di aver firmato per il Chesea – ha dichiarato Begovic – Dopo aver parlato con il tecnico sento di poter crescere e di poter essere importante per la squadra. Non vedo l’ora di raggiungere i miei nuovi compagni per il tour estivo”. Il bosniaco vestirà la maglia numero 1 lasciata libera da Petr Cech, mentre Thibaut Courtois rimarrà fedele al suo numero 13.

Latest articles

In Bundesliga ora è Kolo mania, il francese sempre più decisivo

Sabato scorso, contro l'Hertha Berlino, è arrivata anche la prima doppietta in Bundesliga: a...

La situazione nei principali campionati europei

Ormai da più di un mese è terminato il campionato del mondo e tutti...

Statistiche e gare del Mondiale in Qatar 2022

Il Mondiale in Qatar 2022 rappresenta qualcosa di nuovo, da un punto di vista...

Unai Emery lascia il timone del Sottomarino Giallo e soccorre l’Aston Villa

La notizia che non t’aspetti, di quelle che smuovono la cronaca sportiva e non...

Real Madrid 3 Barcellona 1, le pagelle: I blancos di Ancelotti affondano i blaugrana

Andiamo a vedere le pagelle di questo primo Clasico stagionale che consegna la testa...

Il Benfica trionfa sul Boavista 3-0

Sabato 27 agosto il Boavista ospita al Bessa il Benfica per la 4° giornata...

Work in progress per il mercato dei calciatori in Europa

C’è fermento nel calciomercato europeo. Molti colpi sono già stati messi a segno dai...

Viaggio al Estadio de la Céramica di Villareal

Il clima a Valencia è ideale: soleggiato e leggermente ventilato. Abbiamo appuntamento con Besmir...

More like this

Liverpool-Leicester 3-0, Diogo Jota continua nel suo magic-moment

Ottavo gol in stagione, quarto nelle quattro partite giocate ad Anfield, primo nella storia...

Coronavirus, paradosso Newcastle: stipendio garantito ai calciatori, dipendenti in disoccupazione

La crisi ai tempi del coronavirus investe, giocoforza, anche le società professionistiche del mondo...

Wolverhampton: nel nome di Espírito Santo

Non ha l'appeal internazionale delle due squadre di Manchester, del Liverpool, dell'Arsenal o del...