Amburgo – Schalke 2-0; Olic e Rajkovic non bastano, HSV ai play-out

Amburgo

All’Imtech Arena l’Amburgo trionfa 2-0 contro lo Schalke ma non riesce a centrare la salvezza diretta: i padroni di casa saranno costretti ai play-out. Dopo un primo tempo deludente e noioso, la partita si accende nella ripresa e viene risolta dai gol di Olic e Rajkovic.

Nelle prime battute il match non riesce a decollare, le due squadre si studiano senza schiacciare il pedale dell’acceleratore: ad accusarne maggiormente è lo spettacolo, praticamente inesistente. La partita inizia a scaldarsi alla mezz’ora, Lasogga è costretto ad uscire per infortunio, al suo posto coach Labbadia schiera Rudnevs. Il lituano prova subito a farsi vedere; Marcelo Diaz offre un buon pallone a Rudnevs che senza pensarci troppo cerca la conclusione ma il suo tiro si spegne alla destra del portiere.

La reazione dello Schalke arriva solamente alla fine della prima frazione: a trascinare il club bianco-blu è il suo totem olandese, Jan Klaas Huntelaar. L’attaccante ex-Real Madrid calcia di prima intenzione verso la porta difesa dal numero 15 dell’Amburgo, Adler, ma il suo tiro si spegne sul fondo. Succede poco altro nei primi 45 minuti, le due squadre si equivalgono ed il pareggio sembra il risultato corretto.

In avvio di ripresa l’Amburgo sembra più motivato e concentrato per raggiungere l’obiettivo comune: la vittoria. A regalare il vantaggio ai padroni di casa ci pensa l’attaccante croato Ivica Olić: al minuto 49 l’ex giocatore del Bayern Monaco si fionda su di un pallone rimasto incustodito in area di rigore e calcia in porta trovando il gol dell’1-0. Non ha potuto far nulla il numero 1 dello Schalke, Fahrmann.

Gli ospiti non riescono a reagire ed anzi finiscono per essere schiacciati dagli uomini di Labbadia, brillanti in questa seconda parte di partita. Al 68′ Holtby calcia verso il centro dell’area un pericoloso calcio di punizione, il più lesto è Rajkovic, il difensore centrale dell’Amburgo colpisce benissimo il pallone di testa e batte l’estremo difensore degli ospiti per il 2-0 dei padroni di casa. Impazzisce l’Imtech Arena!

Lo Schalke torna a farsi vedere in avanti grazie ad un’azione personale di Chupo-Moting (subentrato a Max Meyer). L’esterno offensivo cerca la conclusione dal limite area, Adler si allunga e la devia in corner. Non c’è però più tempo, finisce 2-0 per l’Amburgo.

About Gianmarco Galli Angeli 210 Articoli
Classe 96. Aspirante giornalista e telecronista, coltiva la sua passione scrivendo per tuttocalcioestero.it. E' un amante sfrenato degli intrecci specie quando a fondersi sono calcio e storia, lato poetico in una vita fatta di prosa.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.