Fiorentina, idea Weidenfeller per la porta viola

fiorentina

Perso Neto, passato a parametro zero alla Juventus, la Fiorentina sembra aver individuato il sostituto in Roman Weidenfeller, attuale estremo difensore del Borussia Dortmund

Nonostante un finale di stagione che la vede protagonista in Italia e in Europa, la Fiorentina si sta guardando attorno per allestire una rosa competitiva in vista della prossima stagione, che gli uomini di Montella sperano sia condita dalla conquista di qualche trofeo. Il primo tassello da sistemare riguarda l’estremo difensore. Perso Neto, passato a parametro zero alla Juventus, la Fiorentina sembra aver messo gli occhi su Roman Weidenfeller, portiere tedesco del Borussia Dortmund col contratto in scadenza a giugno 2016.

L’interesse per l’estremo difensore di Diez, però, non è certo recente, visto che già nella sessione invernale si era parlato di un suo possibile approdo a Firenze.  A riportare l’indiscrezione è la Bild, che dà la Fiorentina in pole-position ma non esclude un eventuale trasferimento in qualche club turco o spagnolo, mete, a quanto pare, gradite allo stesso Weidenfeller. La prima opzione, però, resta la Fiorentina, compagine nella quale lo accoglierebbe a braccia aperte Mario Gomez, con il quale ha condiviso qualche ritiro nella nazionale tedesca.

Ma che apporto può dare Weidenfeller alla causa viola? Roman è reduce da una stagione piuttosto tribolata e in carriera, a parte le due stagioni migliori dell’era Klopp, non ha mai brillato per continuità di rendimento e sicurezza. Un acquisto che potrebbe rappresentare un rischio per la Fiorentina, nonostante il carisma e la caratura internazionale dell’attuale portiere del BvB. Nel recente passato, d’altronde, la squadra toscana non ha avuto molto fortuna nel tesseramento di calciatori di nazionalità tedesca, come testimoniano le deludenti prove offerte da Gomez e Marin.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.