Portogallo: manita del Benfica, Sporting in Champions

portogallo

PORTOGALLO – Il Benfica non molla un colpo. La squadra di Jorge Jesus espugna Barcelos con una cinquina che non ammette repliche e in attesa del Porto, impegnato oggi a Setubal sul campo del Vitoria, vola a +6 dagli eterni rivali biancoblu. I sessantacinque punti di distacco in classifica fra le due squadre, d’altronde, lasciavano poche speranze al Gil Vicente, costretto oltretutto a vincere per agguantare il terzultimo posto in classifica, l’ultimo utile per mantenere la categoria. Le danze si aprono al quattordicesimo grazie a Maxi Pereira, che insacca a porta sguarnita su assist di Pizzi. Dopo sette minuti, e un intervento salva-risultato di Julio Cesar, le Aguias trovano il raddoppio con Jonas, bravo a realizzare con un piatto destro in corsa. La squadra di casa reagisce con orgoglio, impegna Julio Cesar in un paio di circostanze (una in maniera piuttosto seria) e tiene testa ai campioni in carica, pericolosi, di tanto in tanto, con alcune rapide ripartenze.

Nella ripresa, però, la musica cambia drasticamente. Dopo solo sessanta secondi, il Benfica va a segno per la terza volta: angolo dal lato destro, Luisao arriva indisturbato in terzo tempo e trova il goal con un’imperiosa incornata di testa. La rete subita tramortisce definitivamente il Gil Vicente, dominato da un Benfica che sfiora a più riprese il poker nello spazio di pochi minuti. La quarta marcatura ospite è nell’aria e, puntuale, giunge al quarto d’ora con Lima, che, lasciato colpevolmente solo dalla retroguardia locale, insacca con un colpo di testa all’interno dell’area piccola. Le Aguias, però, non sono ancora sazie. E a venti dal termine trovano il goal del definitivo 5-0: Adriano Facchini respinge – in uscita – la conclusione di Lima, ma nulla può sul tap-in di Maxi Pereira a porta sguarnita. Il Benfica c’è. La palla, ora, passa al Porto.

SPORTING AI PRELIMINARI DI CHAMPIONS – Nell’altro incontro della serata, lo Sporting Lisbona regola con un comodo 2-0 un Nacional privo di grandi motivazioni e ottiene la matematica certezza di partecipare ai preliminari di Champions League; per i Leoni biancoverdi, quindi, si tratterà della seconda partecipazione consecutiva alla coppa dalle grandi orecchie, dopo la qualificazione ottenuta lo scorso anno (da seconda classificata) con Jardim in panchina. Nella prima mezz’ora, nonostante le diverse motivazioni, il Nacional tiene decisamente testa ai padroni di casa rendendosi pericoloso in più di una circostanza dalle parti di Rui Patricio. Lo Sporting Lisbona si sveglia solo nell’ultimo quarto d’ora, sfiora il goal in un paio di occasioni e va al riposo con la convinzione di poter sbloccare il match nel secondo tempo.

Sensazione confermata in avvio di ripresa: la squadra di Marco Silva domina e il Nacional pare alle corde. Al decimo, i biancoverdi sbloccano il match con Montero, che s’avventa rapacemente sul primo palo e insacca da grande opportunista, complice il difettoso intervento di un sorpreso Gottardi. La gara si mette in discesa per i Leoni, dominatori assoluti della scena e vicinissimi al raddoppio in più di una circostanza. La rete del definitivo 2-0, però, giunge solo al terzo minuto di recupero. Ed è opera, ancora una volta, di Freddy Montero, abile nel ribadire in rete a porta sguarnita. Al triplice fischio esplode la festa dell’Alvalade, entusiasta per il raggiungimento dei preliminari di Champions.

PORTOGALLO, PRIMEIRA LIGA: TRENTUNESIMA GIORNATA

Vitoria Guimares-Estoril 2-0 (giocata venerdì)

Gil Vicente-Benfica 0-5

Sporting Lisbona-Nacional 2-0

Boavista-Moreirense (oggi, h. 17,00)

Maritimo-Arouca (oggi, h. 17,00)

Penafiel-Academica (oggi, h. 17,00)

Vitoria Setubal-Porto (oggi, h.20,15)

Belenenses-Rio Ave (domani, h.20,45)

Paços de Ferreira-Sporting Braga (domani, h. 21,00)

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.