Manchester United-Wba 0-1: Olsson inguaia Van Gaal, terza sconfitta consecutiva per lo United

Manchester United-Wba 0-1

 

Manchester United-Wba 0-1: Il Manchester United di Louis Van Gaal sfida il West Bromwich Albion in questo 34° turno di Barclays Premier League. La compagine del tecnico olandese ha subito un momento di flessione, perdendo le ultime due partite contro Chelsea ed Everton. L’obiettivo stagionale è la qualificazione ai turni preliminari di Champions League ed i Red Devils sono in linea con le aspettative, ma le ultime due sconfitte hanno destabilizzato l’ambiente del Manchester United. Inoltre il Liverpool, vittorioso contro il QPR, desta non poche preoccupazioni a Van Gaal perciò è quantomai necessaria una prestazione convincente ed i tre punti contro i Baggies. Il West Brom è in una zona sicura del tabellone, ma la compagine dell’eterno Tony Pulis vuole fortemente invertire il ritmo non esaltante acquisito nelle ultime uscite. I Red Devils scendono in campo col 4-1-4-1: Blind terzino sinistro, ritorna Van Persie al centro dell’attacco e Rooney spostato sulla trequarti. Il recupero dell’attaccante olandese, pupillo di Van Gaal, è di cruciale importanza per il prosieguo della stagione. In panchina le stelle Di Maria, dato per prossimo partente, e Falcao, anche il colombiano nella prossima stagione difficilmente vestirà la casacca dei Red Devils. Tony Pulis sceglie uno schieramento decisivamente più conservativo, affidandosi a Berahino per creare qualche grattacapo alla retroguardia dello United.

PRIMO TEMPO – La prima frazione è di marca Manchester United, ma la prima occasione è per gli ospiti: Lescott incorna di testa, ma la conclusione dell’ex Manchester City è centrale e non crea alcun problema ad un ben posizionato De Gea. Il ritrovato Van Persie è il più dinamico dei suoi ed al 15′ con un timido tentativo dai sedici metri scalda i guantoni a Myhill. Lo stesso Van Persie, un paio di minuti più tardi, regala solo l’illusione del goal ai propri tifosi. La compagine di Van Gaal disegna trame elaborate, ma che non riescono a superare la retroguardia degli ospiti, posizionata ottimamente in questi primi 45 minuti di gioco. Le squadre guadagnano gli spogliatoi con un pareggio a reti bianche.

SECONDO TEMPO – Nella ripresa il canovaccio tattico non muta, ma i Baggies trovano la rete del vantaggio al 63′. Brunt si incarica di andare alla battuta di un calcio di punizione dai venti metri, la conclusione impatta contro Olsson e si insacca imparabilmente in rete. Decisiva la deviazione involontaria del centrale difensivo svedese che spiazza un incolpevole De Gea e porta il WBA avanti ad Old Trafford. Van Gaal corre ai ripari ed inserisce Di Maria al posto di Blind, aumentando il peso specifico del proprio reparto avanzato. Lo United si guadagna un calcio di rigore al 73′, ma Van Persie viene ipnotizzato da Myhill che para alla propria sinistra e mantiene la porta momentaneamente inviolata.  Entra anche Falcao per dar man forte ai compagni, ma il risultato non cambia: 1-0 in favore del WBA e United che si inguaia in ottica Champions League. La squadra di Van Gaal non è stata fortunata, ma nemmeno cinica quest’oggi: è mancato il passaggio decisivo per mettere davanti alla porta gli uomini e questo ha inciso fortemente sul risultato finale. Sarà una settimana complicata per i Red Devils, che saranno soggetti ad una pressione non indifferente per centrare l’obbiettivo prefissato.

 

About Edoardo Battaglion 224 Articoli
Sono nato nella provincia di Treviso nel 1993, ma ho origini olandesi. Sono laureato in Filologia Moderna e Medievale, inoltre attualmente risiedo in Polonia. Sin da bambino il calcio ha esercitato un’enorme influenza sulla mia vita ed è una vivida passione che occupa le mie giornate. Il mio cuore batte per la nazionale olandese ed il NAC Breda. Mi divertono molto i gatti parlanti, la cosmogonia e le birre artigianali.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.