Pagelle Barcellona-PSG 2-0, i blagurana: Neymar stellare

Pagelle Barcellona-PSG 2-0

PAGELLE BARCELLONA-PSG 2-0 – Nella magica notte del Camp Nou il Barcellona vince e convince contro uno sterile PSG per 2-0 ricordando agli addetti ai lavori che loro vogliono alzare al cielo la coppa dalle grandi orecchie. Con questo successo i catalani raggiungono la semifinale di Champions League.

Il mattatore della serata è Neymar (7.5). Il brasiliano offre ai supporters blaugrana una notte da ricordare, impreziosita dalla doppietta che fissa il punteggio finale proprio sul 2-0. Il Barcellona gioca veramente molto bene e stupisce la facilità con cui Suarez (7) e Messi (6.5) riescano a duettare negli ultimi 16 metri con l’esterno offensivo ex-Santos. L’uruguaiano è in particolar modo ispirato quando sfida il PSG ed anche oggi regala giocate di prestigio ai danni di una spaventata difesa parigina.

Il trio stellare sudamericano è supportato da Don Andres Iniesta (7). In occasione del primo gol lo spagnolo fa capire, a quei pochi che ancora non lo sapessero, perchè è chiamato l’illusionista, salta in rapida successione 3 uomini e poi scarica per l’implacabile Neymar. Al 45′ lascia il campo al suo maestro, Xavi (6.5), che continua ad oliare con precisione e regolarità i meccanismi blaugrana. Il mastino dei padroni di casa, Busquets (6.5), disputa una partita di alto livello prima di lasciare il campo al nuovo che avanza, Sergi Roberto (6,5). Rakitic (6.5) regala sprazzi di buon gioco ed equilibra il centrocampo.

Il reparto arretrato del Barcellona è veramente poco impegnato. Ter Stegen (6) fa solo presenza eccezion fatta per due buone parate, anche se facili. La coppia centrale Pique (6,5) – Mascherano (6) offre garanzie ed inizia la manovra. Due centrali con quelle qualità tecniche li sognano in molti. A coronamento della splendida prestazione corale bisogna obbligatoriamente citare la prova di Dani Alves (7) e Jordi Alba (7). Non sono terzini ma qualcosa in più, in fase difensiva quest’oggi non hanno bisogna di dimostrare più di tanto ma nella trequarti avversaria sono pungenti come lame che lasciano squarci irreparabili nel cuore scoperto dei francesi.

Un plauso va a Luis Enrique (8) che nonostante il 3-1 di Parigi decide di attaccare per 90 minuti lasciando al PSG le briciole (per 60 minuti neanche quelle). Una rivincita meritatissima per un grande allenatore ma ancor prima un grande uomo. In 50 partite 42 volte ha fatto bottino pieno, mai nessuno così in alto nella storia del Barcellona.

 

About Gianmarco Galli Angeli 210 Articoli
Classe 96. Aspirante giornalista e telecronista, coltiva la sua passione scrivendo per tuttocalcioestero.it. E' un amante sfrenato degli intrecci specie quando a fondersi sono calcio e storia, lato poetico in una vita fatta di prosa.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.