Nantes-Marsiglia 1-0: crisi-OM. Ora è a rischio anche il quarto posto

Nantes Guingamp

NANTES MARSIGLIA . Neppure contro un Nantes senza particolari ambizioni di classifica, il Marsiglia riesce a tornare al successo dopo due sconfitte consecutive. Anzi, a La Beaujoire la squadra di Bielsa concede il terzo ko di fila che la lascia nel mirino di Saint-Etienne e Bordeaux. L’obiettivo di riprendersi il terzo posto della Ligue 1 svanisce subito ed ora il Monaco ha la possiiblità di andare a +4 a cinque gare dal termine.

Al via entrambe le squadre presentano novità tattiche. I padroni di casa scendono in campo con il 4-4-2, mentre tra gli ospiti Gignac e Batshuayi giocano contemporaneamente, con il belga che sostituisce Thauvin. La serata dei marsigliesi si mette subito male. Al 20′ Fanni appoggia a Mandanda che scivola e permette a Gakpé (buona la prova del futuro esterno del Genoa) di depositare facilmente in rete. L’undici di Bielsa prova a riequilibrare il risultato, tuttavia Batshuayi e Alessandrini non trovano neppure lo specchio della porta nelle due occasioni più chiare del primo tempo. Il Nantes, dal canto suo, concede pochi spazi e gioca in maniera molto lineare mettendo in difficoltà un avversario poco lucido.

Nella ripresa, partono meglio i canarini che approfittano del contropiede per creare nuovi pericoli alla porta di Mandanda. L’occasione più nitida è sui piedi di Deaux ma si spegne a lato di pochi centimetri. Il Marsiglia risponde con un colpo di testa sopra la traversa di Gignac, prima dell’assalto finale. All’86’ Riou respinge in angolo un tiro di Ocampos poi al 93′ è miracoloso nell’alzare sulla traversa una deviazione aerea di Lemina. Una parata che vale tre punti e costinge il Marsiglia a tifare Lione nel big-match di domenica sera contro il Saint-Etienne. Chi l’avrebbe mai detto fino a due settimane fa? Gignac e comapgni sono ormai fuori dalla corsa per il titolo, mentre il Nantes, con questo successo, rende più prezioso un campionato anonimo.

 

Nantes-Marsiglia 1-0 (20′ Gakpé)

 

About Mattia Rossi 767 Articoli
Ligure, classe 1985, da diverso tempo seguo il calcio francese. Per questioni geografiche e culturali, non potevo far altro che appassionami all'AS Monaco, benchè mi piaccia seguire anche le altre competizioni nazionali (sia professionistiche che amatoriali), in particolar modo la magica Coppa di Francia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.