Juventus-Monaco, Allegri: ‘Gara noiosa? Per divertirsi c’è il circo!’

Juventus Monaco Allegri

JUVENTUS MONACO ALLEGRI – Un avvio balbettante, poi la squadra è cresciuta. Massimiliano Allegri però non può dirsi pienamente soddisfatto della prestazione della Juventus contro il Monaco: “I primi 20 minuti abbiamo un po’ sofferto le ripartenze del Monaco, perchè abbiamo sbagliato un po’ troppi passaggi nell’uscita e ci siamo un pochino incartati per conto nostro. La differenza è che il Monaco ha dei buoni giocatori e degli ottimi giovani, oltre ad avere un’ottima organizzazione. Come ho detto ieri in conferenza, chi pensava che stasera fosse un quarto di finale facile si sbagliava di grosso. Quando una squadra ha la migliore difesa del campionato francese, subisce solamente quattro gol in Champions, sono numeri che la dicono lunga sul valore della squadra. Bisognava fare meglio nei primi 20 minuti, questo è vero, però poi la squadra ha giocato bene, con più pazienza, anche meglio tecnicamente, sbagliando meno, e abbiamo creato anche diverse occasioni”. Meglio la ripresa: “Nel secondo tempo abbiamo concesso poco e niente al Monaco; le uniche due situazioni, una su calcio d’angolo e una su una ripartenza sul nostro calcio d’angolo a favore. Su questo sicuramente bisogna lavorare e migliorare. Per quanto riguarda il risultato, è un buon risultato, c’è da andarsi a conquistare la semifinale a Montecarlo perchè l’1-0 non basta, bisognerà fare un’altra partita e dobbiamo sapere che per passare il turno serve fare gol”.

I francesi hanno protestato per il fallo da rigore, avvenuto al limite dell’area, Allegri non si sbilancia: “L’episodio non l’ho rivisto, quindi non posso assolutamente giudicare. Dalla panchina non ho visto se era fuori o dentro l’area, come mi sembrava che fosse ultimo uomo, quindi l’arbitro ha preso questa decisione e noi poi siamo stati bravi a far gol su rigore”. Curiosa in effetti l’interpretazione del direttore di gara, che sanziona un fallo dalla posizione dubbia ma non punisce l’irregolarità da ultimo uomo: “Sicuramente il fallo era da ultimo uomo – afferma Allegri – poi se era dentro o fuori non lo so. La partita non si può racchiudere in questo episodio”. A chi fa notare che lo spettacolo dello Juventus Stadium non sia stato granché, Allegri risponde con pragmatismo: “Innanzitutto chi vuole divertirsi, ci sono gli spettacoli al circo e può andare tranquillamente al circo, io non è che vado in panchina per divertirmi. Noi abbiamo l’obiettivo di passare il turno e cercare di arrivare in semifinale. A tratti la partita è stata piacevole per entrambe le formazioni, a tratti, se vogliamo chiamarla noiosa, chiamiamola noiosa, però queste partite si giocano su un equilibrio precario, dove devi concedere poco e noi stasera abbiamo concesso anche troppo per quello che siamo noi. Quindi la fase difensiva dobbiamo migliorarla soprattutto quando attacchiamo. Bisogna essere poi bravi a sfruttare le occasioni che riusciamo a creare. Stasera i ragazzi hanno fatto un buon risultato, sono molto contento di quello che hanno fatto e ci portiamo a casa questo 1-0. Sabato abbiamo la Lazio che viene da 8 vittorie e quindi bisognerà cercare di fare risultato perchè è una partita fondamentale per il campionato”.

About Paolo Bardelli 2030 Articoli
Nato ad Arezzo nei meravigliosi anni '80, si innamora prestissimo del calcio e non avendo piedi fini decide di scriverlo. Ha lavorato nella redazione del Guerin Sportivo e per tre anni cura la rubrica "Dalla A alla Z". Numerose collaborazioni nel corso degli anni con testate tra le quali tuttomercatoweb.com, ilsussidiario.net e il mensile Calcio 2000. Nel 2012 insieme ad Alfonso Alfano crea tuttocalcioestero.it. E ne è molto orgoglioso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.