Liverpool-Newcastle 2-0: Sterling e Allen affondano i Magpies, Reds più vicini al quarto posto

Nel Monday Night della 32esima giornata il Liverpool ritrova la vittoria dopo 2 ko consecutivi in Premier imponendosi ad Anfield su un Newcastle in piena emergenza di risultati e infortuni: finisce 2-0, reti di Sterling e Allen, Magpies mai in partita e in 10 uomini nel finale per espulsione di Sissoko. I Reds scavalcano così il Southampton al quinto posto e riaccendono un lumicino di speranza per il discorso quarto posto: i punti dal Manchester City (in caduta libera) sono 4 con 6 gare da giocare, la lotta si può dichiarare ancora aperta.

Sotto la maestosa cornice di Anfield partono a mille all’ora gli uomini di Rodgers, Sterling e Coutinho sono in serata e lo dimostrano fin dalle prime battute. Il pressing incessante coglie impreparata la difesa ospite che capitola sopo solo 9 giri di lancette: sventagliata di Henderson che trova Sterling, il giamaicano converge verso il centro e spara un destro a giro che batte Krul sul palo lungo. Sterling “alla Hazard”, Reds meritatamente già avanti e che non tolgono il piede dall’acceleratore. Per trovare i Magpies dalle parti di Mignolet dobbiamo aspettare la mezz’ora quando su cross di Obertan la volée di Abeid è potente ma centrale, facile neutralizzarla per il portiere belga. Reds sempre avanti, prima ci prova Moreno, poi è miracoloso Krul su capocciata a colpo sicuro di Lucas Leiva. Nel finale di tempo riacquista pian piano fiducia la timida banda di Carver, prima è ingenuo Lovren che rischia il rigore scalciando Ayoze Perez, poi è lo stesso spagnolo a spaventare Mignolet con una palombella di testa, l’estremo difensore stavolta si supera e consente ai suoi di andare all’intervallo in vantaggio.

Nella ripresa le occasioni diminuiscono, come il ritmo, il canovaccio della partita resta comunque lo stesso: Henderson fa il Gerrard e sforna assist per i compagni, Coutinho e Sterling continuano a seminare il panico tra le maglie bianconere: al 55′ buca clamorosamente l’intervento in area Ryan Taylor, Sterling sciupa tutto da due passi. La gara resta tuttavia in bilico fino al minuto 70, quando i padroni di casa chiudono la pratica. Sviluppi di un corner, Emre Can la ributta in mezzo, un disastroso Williamson inspiegabilmente non libera l’area e Allen è lesto ad anticiparlo e a  fulminare Krul. Gara in ghiaccio, il resto è accademia. Nel finale c’è spazio anche per un’espulsione, intervento da tergo di Sissoko su Lucas, piede a martello e inevitabile rosso di Mason: i Magpies chiudono così anche in inferiorità numerica.

Finisce così. Magpies tranquilli a metà classifica in attesa soltanto dell’estate: i Reds, raggiunta la semifinale di Fa Cup, puntano il quarto posto per salvare un’anonima stagione partita sotto grandi aspettative ma che Rodgers sta pian piano risollevando.

About Andrea Gatti 567 Articoli
24 anni, appassionato di sport a tutto tondo (football americano, basket, golf e ovviamente calcio), letteratura, film e auto. Dopo aver conseguito la maturità linguistica, lavoro attualmente per una multinazionale metalmeccanica, mi occupo di calcio estero per passione ed amore per il rettangolo verde.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.