Manchester United-Manchester City 4-2 – Forever Young: il derby è dei Red Devils

Manchester United-Manchester City 4-2

MANCHESTER UNITED-MANCHESTER CITY 4-2 – Manchester è Red Devils, senza se e senza ma. Superba affermazione della squadra di Louis Van Gaal, che domina un City spento, lento, impacciato e agghiacciante dietro. Ha funzionato tutto bene, oggi, in casa United: De Gea, prima di commettere un’imprecisione – a risultato ampiamente acquisito – in occasione del secondo goal di Aguero, ha confermato i miglioramenti mostrati in una stagione, quella attuale, che lo sta consacrando fra i migliori portieri del panorama internazionale; anche Smalling, nonostante alcune paurose sbavature difensive in avvio di partita, si è preso una bella rivincita mettendo a segno, con una perentoria inzuccata, il quarto goal. Ma è a centrocampo che i Red Devils hanno letteralmente sovrastato i Citizens.

Nel ruolo di play, Carrick – agevolato dalla mancata pressione degli avversari – ha saputo giostrare con equilibrio e brillantezza la manovra dei Red Devils, ma a farla da padrona sono stati i quattro giocatori schierati dietro a Wayne Rooney: Ander Herrera si sta integrando meravigliosamente negli schemi di Van Gaal, bravissimo a giocare a tutto campo, nel portare pressione ai portatori di palla avversari e ad inserirsi, quando serve, negli ultimi sedici metri; Fellaini sembra tornato quello dei tempi di Goodison Park, dopo che quest’estate, forse ripudiato dal vate olandese, sembrava destinato a svernare in prestito al Napoli. Ma i veri capolavori di Van Gaal corrispondono ai nomi di Mata e Young: lo spagnolo sta giocando come, forse, non ha mai fatto nella propria carriera, risultando preziosissimo a livello tattico in entrambe le fasi e nel giocare fra le linee avversarie;  l’ex Villans, invece, è stato semplicemente mostruoso, al di là di un tabellino che recita, inequivocabilmente, un goal e due assist, a testimonianza della sontuosa partita disputata.

Ad agevolare la grande prova offerta dei padroni di casa, però, ci hanno pensato i Citizens. Eppure, la squadra di Pellegrini non aveva  iniziato male la partita, portandosi meritatamente in vantaggio, all’ottavo, con Aguero. Poi, subito il pareggio alla prima vera occasione creata dai Red Devils, la squadra campione in carica si è sciolta come neve al sole, consegnandosi, di fatto, alla rivale di sempre, quella certamente meno amata dai tifosi Blue Moon, costretti, oggi, ad ingoiare un boccone amarissimo dopo quattro anni senza sconfitte ad Old Trafford. Imbarazzanti in fase difensiva, dominati – come già scritto – a centrocampo, gli ospiti hanno mostrato tutte le fragilità esibite in una stagione che, ora, si può definire senza alcun dubbio fallimentare. E a pagarne le spese sarà sicuramente lui, Manuel Pellegrini. Dopo aver vinto al primo colpo la Premier, il tecnico cileno è il principale responsabile di una squadra che pare aver perso l’anima, colpita nel morale dopo aver subito, poche settimane fa, l’ennesimo smacco in campo europeo per mano del Barcellona.

Ma non è solo l’aspetto psicologico a lasciare perplessi, e non poco, i tifosi del Manchester City. L’impressione netta è che squadra difetti molto a livello tattico, pronta ad accendersi più per gli spunti dei propri fantastici giocatori che per una costruzione di gioco corale. E se poi in difesa, complice un Kompany in non perfette condizioni, ti trovi costretto a giocare con De Michelis (un “cocco” di Pellegrini dalla carta d’identità tutt’altro che verde) e Mangala (costato quest’estate 30 milioni ed emblema evidente dalla fallimentare campagna acquisti operata da Beguiristain e soci), essere competitivi in patria o in Europa è un’impresa al limite dell’impossibile. Serve un profondo cambiamento di uomini e di mentalità in casa Citizens: questa squadra, stanca, composta da calciatori che giocano assieme da diversi – forse troppi – anni, ha bisogno di facce nuove, gente che ha fame di successi e non, in primis, di sterline. 

 

IL FILM DI MANCHESTER UNITED-MANCHESTER CITY 4-2

5′ – Grande chance per Navas, che approfitta dell’errore della linea difensiva locale, si invola verso De Gea ma fallisce a tu per tu con lo stesso portiere spagnolo.

8′- MANCHESTER CITY IN VANTAGGIO!!! Grande transizione dei Citizens, Silva si inserisce in area di rigore e serve un cioccolatino per il Kun Aguero, che insacca all’interno dell’area piccola a porta sguarnita.

13′ – PAREGGIO DEL MANCHESTER UNITED!! – Rilancio lungo di De Gea raccolto sull’out sinistro da Herrera,  che mette in mezzo per l’accorrente Young, bravo, e soprattutto fortunato, nel bucare la rete grazie ad un rimpallo fortuito con Clichy.

26′ – RADDOPPIO MANCHESTER UNITED!!! Fraseggio fra Blind e Young sul lato sinistro dell’area di rigore ospite e palla in mezzo di quest’ultimo per Fellaini, che passa alle spalle di Clichy ed insacca di testa.

33 ‘ – Provvidenziale intervento in uscita di De Gea, che esce fuori dall’area per spezzare la palla ed evita che la stessa giunga ad Aguero.

42 ‘ – Strepitosa diagonale di quaranta metri eseguita da Valencia, che riesce a chiudere su un poco attento Aguero.

43 ‘- Fallaccio di Kompany su Blind; il belga se la cava con un giallo, anche se, vista la pericolosità dell’intervento, avrebbe meritato un rosso

52 ‘ – Sale in cattedra un monumentale Hart: prima è miracoloso sulla punizione di Rooney, poi è bravissimo sulla conclusione di Carrick giunta al termine di un furioso batti e ribatti in area Citizens.

66’- LO UNITED CALA IL TRIS!!! Blind per Rooney che vede con la coda dell’occhio l’inserimento di Mata, che si ritrova a tu per tu con Hart e lo fredda sotto le gambe.

73 ‘- POKER RED DEVILS!!! Punizione di Young dalla sinistra, Smalling stacca di testa e batte Hart; allucinante, però, la disposizione difensiva dei Citizens

81’ – Bella conclusione al volo di Auguero, che non inquadra lo specchio della porta per un non nulla.

88 ‘-  GOL CITIZENS!!! Palla di Lampard a rimorchio per Aguero che, colpevolmente dimenticato dai difensori avversari, insacca in assoluta tranquillità

 

IL TABELLINO E LE PAGELLE DI MANCHESTER UNITED-MANCHESTER CITY 4-2

MANCHESTER UNITED: De Gea 6; Valencia 7 , Smalling 6 , Jones 6 (75′ Rojo  s.v.), Blind 7 ; Carrick 7 ; Mata 7,5 (81′ Di Maria s.v.), Fellaini 6,5 (83′ Falcao s.v.), Herrera 7, Young 8; Rooney 6,5

MANCHESTER CITY: Hart 6 ; Zabaleta 5, Kompany 5 (46′ Mangala 4 ), Demichelis 4,5, Clichy 4,5 ; Fernandinho 4, Toure 4; Navas 5 (74′ Lampard s.v.), Milner 5 (62′ Nasri 5), Silva 5 ; Aguero 7.

MARCATORI: 8′ Aguero (MC); 13′ Young (MU); 26′ Fellaini (MU); 66′ Mata (MU); 73′ Smalling (MU); 88′ Aguero (MC)

AMMONITI: 24′ Milner (MC); 34′ David Silva (MC); 44′ Kompany (MC)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.