Bordeaux-Marsiglia 1-0; l’OM resta al palo, la decide Yambere

Bordeaux-Marsiglia 1-0

Allo Stade Jacques Chaban-Delmas i padroni di casa del Bordeaux sfidano l’Olympique Marsiglia del Loco Bielsa. I girondini sono costretti a vincere per prendere l’ultimo treno con destinazione Europa League; Gignac e compagni hanno bisogno di centrare i tre punti per riprendere il proprio cammino in campionato dopo la sconfitta contro il PSG e per mettere pressione agli stessi parigini ed all’altro Olympique, il Lione, Il direttore di gara, Bartolomeu Varela, porta il fischietto alla bocca, si inizia.

Il match è godibile nelle sue prime battute, inizialmente l’OM si fa vedere avanti su punizione. Il traversone finisce sulla testa di Gignac che colpisce male il pallone che si spegne sul fondo. La risposta dei padroni di casa arriva dopo un quarto d’ora di gioco, Mariano, da lontanissimo, fa partire una bordata che si stampa sul palo. Quattro minuti dopo Alessandrini, pescato divinamente da Gignac, supera Contento e calcia centrando il montante. Il Bordeaux è schierato veramente bene in campo, grazie ad un pressing continuo non permette all’OM di imporre il proprio gioco. Al 22′ pericolosissimo Plasil con un buon tiro dai 22 metri che finisce di poco fuori. Dall’altra parte è indemoniato Alessandrini, punta Contento, lo supera e tenta la rasoiata che si spegne a lato per un niente. Al 41′ ancora Alessandrini si accentra e calcia, deviazione miracolosa di Carasso e poi palo, sfortunatissimo l’esterno francese. All’ultimo giro di orologio, Gignac viene atterrato in area, il Marsiglia reclama il rigore ma per l’arbitro non c’è nulla. Si conclude così un primo tempo divertente che resta però bloccato sul punteggio di 0-0.

La seconda frazione inizia con gli stessi 22 interpreti che hanno terminato i primi 45 minuti. Bastano pochi giri d’orologio all’OM per farsi rivedere in avanti, Morel crossa sul primo palo dove il più lesto è Gignac, il possente attaccante calcia al volo con il pallone che sfiora il palo esterno. Solo OM in avvio di ripresa. Intervento di mano dubbio di Yambere che era con il braccio largo, protestano invano Gignac e compagni, nel frattempo Fanni ha raccolto il pallone ed ha calciato, sfiorando il gol. Al 61′ la svolta, su un cross basso di Mariano, Yambere punisce la difesa dell’OM e porta i girondini in vantaggio, esplode lo Chaban-Delmas, è 1-0.

I girondini cercano in tutti i modi di congelare il match, gli ospiti rispondono con l’ingresso in campo di Ocampos e Batshuayi per Thauvin e Gignac. Al 75′ Batshuayi trova il gol del pareggio ma l’attaccante belga è in posizione di fuorigioco di oltre un metro. In contropiede rischia di chiudere il match il Bordeaux: Khazri cerca di servire Saivet a tu per tu con il portiere, ma il senegalese viene chiuso dall’ottima diagonale di Morel. Si aprono gli spazi nella difesa del Marsiglia che sembra non averne più ma prova comunque il forcing finale. Il tutto e per tutto degli ospiti è sterile ed il Bordeaux riesce a spuntarla, finisce qui.

Ottima vittoria dei padroni di casa che si portano a soli due punti dal Saint-Etienne, quinto e a tre dall’OM, quarto. Finiscono le speranze di titolo del Marsiglia del Loco a -5 dal PSG (che ha una partita in meno ed è fresco vincitore della coppa di lega), Gignac e compagni dovranno assolutamente raggiungere il terzo posto per salvare una stagione nata sotto i migliori presagi e che sta finendo nel peggiore dei modi.

About Gianmarco Galli Angeli 210 Articoli
Classe 96. Aspirante giornalista e telecronista, coltiva la sua passione scrivendo per tuttocalcioestero.it. E' un amante sfrenato degli intrecci specie quando a fondersi sono calcio e storia, lato poetico in una vita fatta di prosa.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.