Italia-Inghilterra 1-1: azzurri positivi, Townsend risponde a Pellè

Italia-Inghilterra

ITALIA-INGHILTERRA 1-1 – Amichevole di lusso allo Juventus Stadium, l’Italia affronta l’Inghilterra in una sfida che sicuramente non sa di “friendly-match“. Dopo le recenti polemiche tra Antonio Conte e la Juventus in merito del “caso Marchisio” il clima in casa azzurri è tutt’altro che disteso, il ct torna oggi per la prima volta in quello stadio che da allenatore gli ha donato tante soddisfazioni. Conte schiera il solito 3-5-2 anche stasera la Nazionale che vedremo sarà una versione sperimentale: tra i pali torna Buffon dopo aver saltato la partita contro la Bulgaria a causa della febbre, a centrocampo esordio assoluto per il metronomo dell’Empoli Mirko Valdifiori, lì davanti spazio all’insolita coppia Pellè-Eder. Anche la formazione schierata in campo da Hodgson non è la classica, fuori l’estro di Sterling, sostituito da Walcott, lì davanti Wayne Rooney è supportato da Kane, all’esordio dal primo minuto con la maglia dei 3 leoni. L’arbitro porta il fischietto alla bocca, si può iniziare.

L’incontro inizia su ritmi piuttosto blandi, l’Inghilterra prova ad impostare il gioco ma il possesso palla dei calciatori d’oltremanica è piuttosto sterile, tanto è che gli azzurri sono assai più propositivi di Rooney e compagni. Dopo 10 minuti di stallo, l’Italia prova a sbloccare il match con una parabola di Parolo, risposta efficace di Hart che devia in calcio d’angolo. Con il passare dei minuti cresce la squadra allenata da Antonio Conte, Darmian fulmina Clyne sull’out di sinistra e gioca un pallone interessantissimo a centro area, Jagielka anticipa Pellè, tutto solo a centro area. Al 21′ arriva il colpo di genio ed ovviamente è del giocare con il più grande talento in campo, Rooney da fuori area calcia, il pallone prende una traiettoria strana, rimbalza a terra e centra la traversa con Buffon che poteva soltanto sperare. Sparisce dal campo l’Inghilterra. Calcio piazzato per l’Italia, dagli sviluppi il pallone finisce sui piedi di Chiellini, lo juventino riporta alla mente i suoi trascori da terzino ed effettua un cross al bacio per la testa di Graziano Pellè, l’attaccante del Southampthon si gira benissimo in area e di testa la spinge in rete, 1-0 per gli azzurri e Juventus Stadium in delirio. Il match va via via spegnendosi (da segnalare al 42′ l’uscita dal campo di Smalling infortunato, al suo posto Carrick) fino a giungere al termine della prima frazione.

Le squadre rientrano sul terreno di gioco, l’Italia scende in campo con gli stessi 11 che hanno affrontato la prima frazione, per l’Inghilterra Walker sostituisce Clyne, un po’ spento. Gli inglesi continuano con il loro fraseggio futile, l’Italia, forte del suo vantaggio, aspetta e riparte. Proprio da un contropiede al 50′ Eder, ben pescato da Darmian, si fa ipnotizzare da Hart, sulla ribattuta si fionda Pellè che non riesce a piazzare il tiro. Cambio di front quasi improvviso per i Tre Leoni, Kane riceve un buon pallone e calcia al volo, Chiellini devia la conclusione. Minuto 60, esordio assoluto con la maglia della Nazionale per Vasquez (subentrato ad Eder, autore di una buona prova), basta un minuto a El Mudo per servire di petto Immobile, l’attaccante del Borussia Dortmund a tu per tu con Hart si fa anticipare da Jagielka, precisissimo quest’oggi. L’Inghilterra riesce a rendersi pericolosa solo con i palloni a scavalcare la difesa, proprio da uno di questi arriva un’assistenza deliziosa per Rooney, l’attaccante del Manchester United non ci pensa due volte e calcia al volo, attento Buffon.

L’Inghilterra cresce di livello, al 73′ Kane gioca una rasoiata a centro area, il più lesto è Rooney ma il pallone da lui deviato sfila fuori alla destra di Buffon. Un minuto dopo debutto assoluto per il centrocampista del Tottenham Mason, fuori Henderson. Aumenta la qualità del possesso palla inglese, al 79′ da una buona serie di passaggi si libera Townsend (subentrato a Delph) che calcia benissimo, traiettoria perfetta e pallone che batte Buffon, è 1-1. L’Italia è allo sbando, due minuti dopo il goal, Rooney viene pescato benissimo e calcia di prima intenzione, magistrale la respinta dell’estremo difensore azzurro. A 5 minuti dal termine ripartenza formidabile dell’Italia, Immobile appoggia per Antonelli (subentrato a Darmian), il laterale milanista serve Vasquez che a sua volta gliela restituisce di prima intenzione, l’italiano, tutto solo contro Hart, calcia di poco a lato. Nel recupero ci prova ancora Harry Kane, tiro piuttosto forte, la blocca in due tempi Buffon. Non succede più nulla (clicca QUI per gli highlights), finisce qui.

Buona prestazione di ambo le squadre; Antonio Conte riceve le conferme tanto richieste, eccezion fatta per l’ultima mezz’ora; Hodgson si può godere una buona Inghilterra e un ottimo Kane. Come ampiamente preannunciato, non poteva essere una semplice amichevole.

 

About Gianmarco Galli Angeli 210 Articoli
Classe 96. Aspirante giornalista e telecronista, coltiva la sua passione scrivendo per tuttocalcioestero.it. E' un amante sfrenato degli intrecci specie quando a fondersi sono calcio e storia, lato poetico in una vita fatta di prosa.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.