HomeLigue 1Lens-Marsiglia 0-4: una ripresa di fuoco porta l'OM a -2 dalla vetta

Lens-Marsiglia 0-4: una ripresa di fuoco porta l’OM a -2 dalla vetta

Published on

Per il Lens è quasi l’ultima spiaggia, per il Marsiglia una gara vitale sia per restare agganciata a Psg e Lione che per respingere l’assalto del Monaco. Sul neutro dello Stade de France (contro le big, l’impianto di Sant-Denis viene preferito a quello meno capiente di Amiens), l’undici di Bielsa parte forte e al 1′ arriva la prima palla goal con Gignac che chiude fuori di poco. Passano due minuti e l’attaccante francese sfiora l’eurogoal, quando gira al volo un invitante cross di Payet, spedendo la palla a far la barba al palo.

Il veemente avvio non trova però continuità con il passare dei minuti. Il Lens si chiude bene e capisce di poter far anche male alla difesa marsigliese. Al 27′ Touzghar spedisce alto di testa e al 40′ è sempre il franco-tunisino a impegnare Mandanda in acrobazia. L’ultima palla-goal è di marca marsigliese con un grande intervento difensivo di Kantari che chiude lo specchio a Dja Djedje al momento del tiro.

Al ritorno dagli spogliatoi, Bielsa punta su Batshuayi per scardinare la difesa del Lens e il sostituto di Gignac sblocca il risultato alla prima palla toccata, realizzando da terra un goal piuttosto fortunoso. La partita si accende, con i locali che sfiorano subito il pareggio e il Marsiglia che può agire di rimessa e pungere in più di una occasione con l’autore del primo goal.

Al 67′, gli ospiti chiudono la partita: punizione di Payet dai 20 metri, palla sul palo e tap-in vincente di Romao a porta vuota. Sulle ali dell’entusiasmo, il Marsiglia impiega solo cinque minuti per triplicare. Batshuayi apre per Mendy, cross rasoterra a centro area dove Ayew si getta come un falco e trafigge l’incolpevole Riou. Nel finale, i marsigliesi alzano il piede dall’acceleratore e il Lens, nonostante la buona volontà, non riesce a trovare il goal della bandiera, anzi subisce addirittura il poker, siglato da Batshuayi nei minuti di recupero.

Al triplcie fischio finale, la classifica recita “Psg 59, Lione, 58, Marsiglia 57” e al ritorno dalla pausa per le nazionali, al Velodrome sarà di scena la capolista. Una partita che potrebbe decidere il destino di una stagione. Per i sang et or, invece, il campionato rischia di diventare un calvario: a 8 partite dal termine, recuperare 9 punti sulla quart’ultima appare un’impresa impossibile.

 

Lens-Marsiglia 0-4 (46′ e 92′ Batshuayi, 67′ Romao, 72′ Ayew)

Latest articles

La situazione nei principali campionati europei

Ormai da più di un mese è terminato il campionato del mondo e tutti...

Statistiche e gare del Mondiale in Qatar 2022

Il Mondiale in Qatar 2022 rappresenta qualcosa di nuovo, da un punto di vista...

Unai Emery lascia il timone del Sottomarino Giallo e soccorre l’Aston Villa

La notizia che non t’aspetti, di quelle che smuovono la cronaca sportiva e non...

Real Madrid 3 Barcellona 1, le pagelle: I blancos di Ancelotti affondano i blaugrana

Andiamo a vedere le pagelle di questo primo Clasico stagionale che consegna la testa...

Il Benfica trionfa sul Boavista 3-0

Sabato 27 agosto il Boavista ospita al Bessa il Benfica per la 4° giornata...

Work in progress per il mercato dei calciatori in Europa

C’è fermento nel calciomercato europeo. Molti colpi sono già stati messi a segno dai...

Viaggio al Estadio de la Céramica di Villareal

Il clima a Valencia è ideale: soleggiato e leggermente ventilato. Abbiamo appuntamento con Besmir...

Al Real Madrid la Supercoppa di Spagna. E Carletto Ancelotti fa 21.

Pur essendo giunto secondo nel campionato di Primera Division 2020/2021, il Real Madrid si...

More like this

Ligue 1, Psg strafavorito: ecco la griglia di partenza del campionato francese

Il campionato francese non gode purtroppo di una grandissima fama. Inutile negarlo: il meglio...

Il triste record del Marsiglia

Mercoledì sera, al Velodrome, il Marsiglia ha stabilito un nuovo record negativo in Champions...

Marsiglia, l’era Villas-Boas è destinata a durare?

Quando, il 29 Maggio 2019, dopo una Ligue 1 tormentata e ricca di contestazioni...