Siviglia-Villarreal 2-1: i campioni passano senza patemi

Siviglia Villarreal

SIVIGLIA-VILLARREAL 2-1 – Ottavi di Europa League, attendevamo i responsi dei match di ritorno, soprattutto quelli riguardanti le squadre italiane, l’esito di una sfida però era già deciso dopo il primo match. Parliamo di quella, tutta spagnola, tra Siviglia e Villarreal. I biancorossi, detentori del trofeo, una settimana fa hanno violato il Madrigal con una prova autoritaria (clicca QUI per la cronaca) e non è cosa da tutti vincere in casa del Submarino Amarillo. Erano anni che il Villarreal non subiva una sconfitta interna in Europa, un tre a uno casalingo è difficile da recuperare e infatti la contesa è terminata come da pronostico. Più forte la squadra di Emery, candidata pure quest’anno alla vittoria finale.

Il Villarreal, come abbiamo detto, è stato annichilito all’andata, al Ramón Sánchez Pizjuán serviva un’impresa ma il Siviglia è certamente più avvezzo a questo tipo di sfide. Entrambe le squadre ci provano in avvio, Iborra e Trigueros trovano gli opposti portieri a bloccargli la strada. Primo tempo che non passerà alla storia, Sergio Rico non se la passa male con i gialli che cercano il tiro da fuori. Nella ripresa Marcelino opera dei cambi per rianimare la gara, subito dentro dos Santos al posto di Uche, Emery risponde con Bacca per Gameiro. Cambio azzeccato perché è proprio il colombiano a propiziare il primo gol del match. Minuto 69, quattro giri di lancette dopo il suo ingresso in campo, Bacca fa tutto il lavoro e mette Iborra nelle condizioni di segnare l’uno a zero.

Siviglia già sereno prima del fischio d’inizio, il vantaggio cambia poco il discorso qualificazione, visto che i gialli sono comunque chiamati a realizzare tre reti, ma è ovvio l’impatto psicologico. Tuttavia il Villarreal riesce a reagire, ancora un gol dalla panchina, lo realizza Giovanni Dos Santos con una bella punizione di sinistro. Meno di venti da giocare, poco tempo per alimentare speranze di remuntada, a complicare le cose ci si mette Bailly che al 77esimo bissa il giallo preso alla mezz’ora.

Il Siviglia chiude la pratica, curioso che anche il terzo e ultimo gol del match porti la firma di un giocatore entrato in corso d’opera, a Suarez servono giusto tre minuti per trovare la via della rete. Cross di Trémoulinas dalla sinistra e incornata che non lascia scampo ad Asenjo (clicca QUI per gli highlights). I campioni si comportano da campioni e strappano il biglietto per i quarti di finale senza scalmanarsi troppo. Il Villarreal ha poco da recriminare, le sue chanche le ha perse tra le mura amiche.

About Paolo Bardelli 2030 Articoli
Nato ad Arezzo nei meravigliosi anni '80, si innamora prestissimo del calcio e non avendo piedi fini decide di scriverlo. Ha lavorato nella redazione del Guerin Sportivo e per tre anni cura la rubrica "Dalla A alla Z". Numerose collaborazioni nel corso degli anni con testate tra le quali tuttomercatoweb.com, ilsussidiario.net e il mensile Calcio 2000. Nel 2012 insieme ad Alfonso Alfano crea tuttocalcioestero.it. E ne è molto orgoglioso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.