Turchia: Arveladze si dimette dal Kasimpasa

Terremoto al Kasimpasa, uno dei cinque club di Istanbul della Super Lig turca, dove dopo la sconfitta 2-1 in casa del Konyaspor si è dimesso il tecnico Shota Arveladze. Partita caratterizzata da un episodio raro: al 20° un giocatore del Kasimpasa (l’olandese Babel) rimane a terra per qualche secondo dopo uno scontro di gioco, il Konyaspor rallenta il ritmo in attesa di verificare le condizioni di Babel ma l’altro olandese del Kasimpasa, il mediano e capitano Donk ne approfitta cinicamente e scaglia un destro che supera il portiere del Konyaspor impreparato alla conclusione. Scoppia ovviamente un putiferio fermato anche dallo stesso Arveladze che obbliga i suoi giocatori al gesto di “fair play”, facendo segnare gli avversari senza opporsi (pareggio segnato da Kabze che, per la cronaca, segnerà al 40° il 2-1 definitivo).  Shota Arveladze lascia così dopo questo episodio, dichiarando a fine partita: “Non voglio parlare di questa situazione. Chiunque avrebbe stessa decisione come me”. Ci permettiamo di dubitare.

Arrivato nell’ottobre del 2012, il tecnico georgiano portò in prima divisione il Kasimpasa regalando ai suoi tifosi due ottime annate concluse con due sesti posti. Più o meno stesso rendimento anche nella prima parte di questa stagione poi però sceso e di molto da inizio 2015 con solo nove punti (due vittorie) in nove partite. La dirigenza, anche per riconoscenza, avrebbe supportato comunque il suo tecnico che ha però deciso di rassegnare le dimissioni e concludere qui un’avventura in verità già da tempo fiaccata nell’entusiasmo a causa di una continuità di risultati e gioco mai trovata.

 

About Edoardo Buganza 337 Articoli
(Ar)redattore per Tce dal marzo 2014, seguo in particolare i campionati dell'Est europeo come Polonia, Turchia e Grecia. Genovese, esterofilo, aspirante osservatore, sospirante milanista.
Contact: Google+

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.