Dnipro-Ajax 1-0: l’Ajax crolla in Ucraina. Zozulja decide la gara nel primo tempo

Dnipro-Ajax 1-0

Dnipro-Ajax 1-0 – La compagine ucraina del Dnipro ospita l’Ajax di Amsterdam per una sfida valevole l’andata degli ottavi di Europa League. Gli ucraini, guidati da Markevych, hanno superato il turno precedente regolando una compagine ostica quale l’Olympiakos, a testimoniare la bontà della selezione del Dnipro. L’Ajax ha decisamente affrontato un compito più agevole infliggendo una doppia sconfitta al malcapitato Legia Varsavia, con Milik assoluto mattatore. I fari sono puntati sul talento di casa Konoplyanka, il fantasista ucraino è nel mirino dei top club europei ed è stato più volte accostato a squadre italiane, quali Inter e Roma, quest’oggi ha l’occasione definitiva per mettersi in mostra su un palcoscenico importante come quello dell’Europa League. De Boer sceglie di affidarsi all’esperienza di Schone nel reparto avanzato, coadiuvato da uno straripante Milik ed un sorprendente El-Ghazi. Il tecnico olandese conferma nel suo undici titolare una giovane stella: Bazoer. Il calciatore dei Paesi Bassi, classe 1996, è una delle sensazioni e note positive di questo Ajax.

Il primo tempo si apre con un sostanziale equilibrio fra le due compagini, le occasioni non sono molte e l’Ajax gestisce il possesso palla come di consueto. Gli uomini di De Boer rischiano molto al 10′ quando Veltman mette in difficoltà Cillessen con un retropassaggio impreciso, fortunatamente Seleznyov non riesce a sfruttare al meglio l’indecisione del portiere biancorosso. La formazione ucraina si porta in vantaggio al 30′ con Zozulja: l’Ajax si fa infilare sull’out di destra e l’ala destra del Dnipro è freddo a fulminare Cillessen con un preciso tracciante indirizzato sul secondo palo. Veltman sfiora il pareggio nel finale della prima frazione di gioco, ma il tocco del centrale difensivo olandese è impreciso. Il primo tempo termina 1-0 in favore del Dnipro.

Nella ripresa, gli uomini di De Boer faticano a trovare il pareggio, nonostante il continuo possesso palla degli Ajaced. La squadra ospite domina sotto il profilo del gioco, ma l’Ajax non riesce a pareggiare, penalizzato da un terreno di gioco in pessime condizioni. Kishna va estremamente vicino alla rete del pareggio al 80′, ma Douglas è provvidenziale nell’intervento che sventa la marcatura dell’esterno olandese. Una gara piuttosto noiosa si chiude con la vittoria di misura dei padroni di casa. Il match di ritorno si preannuncia molto combattuto. L’Ajax giocherà in proiezione offensiva per recuperare la rete di svantaggio e la contesa diverrà davvero gradevole e piacevole da visionare, tra l’altro un terreno di gioco decisamente più degno aumenterà il coefficiente spettacolare della gara di ritorno.

About Edoardo Battaglion 224 Articoli
Sono nato nella provincia di Treviso nel 1993, ma ho origini olandesi. Sono laureato in Filologia Moderna e Medievale, inoltre attualmente risiedo in Polonia. Sin da bambino il calcio ha esercitato un’enorme influenza sulla mia vita ed è una vivida passione che occupa le mie giornate. Il mio cuore batte per la nazionale olandese ed il NAC Breda. Mi divertono molto i gatti parlanti, la cosmogonia e le birre artigianali.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.