EIbar-Athletic Bilbao 0-1, Gurpegui decide il primo euskal derbia ad Ipurua

gurpegui eibar-athletic

EIBAR-ATHLETIC BILBAO. Miglior modo per dimenticare la clamorosa uscita dall’Europa League contro il Torino non c’era: l’Athletic Bilbao espugna Ipurua, nel primo derby di Primera Division nel piccolo stadio di Eibar, infila la seconda vittoria nella Liga e, forse, si allontana definitivamente dalle zone caldissime della classifica (+8 sul Levante terzultimo). Discorso opposto per i padroni di casa, alla sesta sconfitta di fila e entrati in una spirale negativa che Garitano fa fatica a gestire. Venerdì sera, proprio in casa del Levante, il tecnico basco si gioca probabilmente la panchina.

Grandissimo ambiente per il derby: 5500 spettatori festanti, tifoserie mischiate, una città bloccata. Ipurua sarebbe dovuto essere il fortino dell’Eibar (soprattutto per le sue ridotte dimensione) invece quest’anno ha riservato solo tre vittorie. Valverde tiene in panchina Aduriz, in avanti spazio al giovane Guillermo Fernandez e a Inaki Williams.

Inizio a ritmi altissimi, occasioni su entrambi i versanti: la più clamorosa capita proprio a Guillermo, di testa, ma è prodigiosa la parata di Jaime. L’ex Valladolid è al debutto stagionale, mossa a sorpresa – peraltro azzeccatissima – di Garitano che lascia in panchina Xabi Irureta. L’Eibar risponde con Piovaccari (piuttosto in ombra il centravanti italiano ex Steaua), Ander Capa – il migliore dei suoi – e Manu del Moral, tornato dopo l’operazione allo zigomo. L’Athletic, comunque, è padrone del campo e crea parecchi pericoli dalle parti di Jaime, bravo a risolvere diverse situazioni pericolose su Williams e ancora Guillermo. Il vantaggio, meritato, arriva al 35′: corner corto, De Marcos mette in mezzo un cioccolatino e Gurpegui, in tuffo, insacca di testa. Primo gol in campionato per il centrale ospite.

Poco, pochissimo Eibar nella ripresa nonostante i cambi di Garitano. Didac Vila passa inosservato, Javi Lara – che prende il posto di Piovaccari – è lontano parente del giocatore frizzante tutta tecnica e velocità ammirato nel primo mese e mezzo di Liga. L’Athletic sfiora il 2-0 un paio di volte con Mikel San José e Muniain (al solito nervosissimo), entra poi anche Aduriz per cercare il colpo del k.o. I padroni di casa si fanno vedere con un bel destro di Manu Del Moral dal limite (sicuro Iraizoz) e nel finale con una buona occasione capitata proprio al terzino in prestito dal Milan entrato dopo l’intervallo. Finisce 0-1, il primo euskal derbia a Ipurua va all’Athletic Bilbao.

EIBAR-ATHLETIC BILBAO 0-1: Gurpegui

About Alfonso Alfano 1751 Articoli
Sono Alfonso Alfano, 32 anni, della provincia di Salerno ma da anni vivo in Spagna, a Madrid. Appassionato di sport (calcio, tennis, basket e motori in particolare), di tecnologia, divoratore di libri, adoro scrivere e cimentarmi in nuove avventure. Conto su svariate e importanti esperienze sul Web.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.