Dal Tottenham al Genoa, passando per la Juve: la storia di Iago Falque

Iago Falque Genoa

Un calciatore giramondo che non si è mai sentito al centro di un progetto vero e interessante. Iago Falque è un classe 1990 ed è di puro sangue galiziano, essendo nato a Vigo. Ama svariare sugli esterni, in particolare sull’out di sinistra, dove ha fatto vedere eccellenti cose negli ultimi anni. La sua carriera inizia nelle giovanili del Barcellona dove arriva fino alla squadra B senza mai, però, esordire in prima squadra. Nell’agosto del 2008 viene prelevato dalla Juventus Primavera dove inizia a farsi le ossa e ad assaporare un po’ di calcio italiano. Nel 2009 approda, in prestito, nella calda piazza pugliese di Bari dove ancora non riesce a trovare spazio. A prestito scaduto ritorna alla Juventus e sarà prontamente rigirato in presito in Spagna al Villarreal B, dove collezionerà 36 presenze e 11 gol.

Nel 2011 Iago Falque viene acquistato dal Tottenham dove non gioca praticamente mai. Chiuso dagli altri calciatori, gli Spurs lo mandano in prestito al Southampton e lo spazio neanche li riesce a guadagnarselo (solo una presenza e nessun gol). Nel 2012 viene ancora girato in prestito, stavolta in Spagna all’Almeria e, finalmente, riesce a mettersi in mostra gicando 22 partite e realizzando 2 goal.La carriera sembra sorridergli all’improvviso e, il giovane Iago nella stagione 2013-14, esplode nel Rayo Vallecano, dove gioca bene e colleziona 28 presenze siglando 3 gol. Nel 2014, il Tottenham cede Iago Falque per una cifra molto modesta al Genoa. Il giovane galiziano è stato fortemente voluto da Gasperini per la sua grande dote di macinare km sulla fascia.

Iago Falque ha finalmente trovato un club, un progetto dove si sente valorizzatoo e i risultati stanno arrivando. Al momento, l’esterno spagnolo, ha già collezionato 19 presenze e 6 gol a campionato ancora non terminato e Del Bosque (ct Spagna) ha già gradito. Con le giovanili della Spagna ha ottenuto discreti risultati segnando, tra U17-19-nazionale galiziana-20 e 21, 6 goal in 22 presenze. E’ chiaro, la nazionale maggiore della Spagna è ricca di campioni, è molto difficile trovare uno spazio in questo momento (basta pensare che gente come Borja Valero e Callejon rimangono spesso fuori dai convocati di Del Bosque) ma il lavoro che sta facendo Iago Falque e la fiducia del Gasp, di sicuro un giorno verrà premiata.

About Gerardo Guariglia 32 Articoli
Nato ad Agropoli e cresciuto a Santa Maria di Castellabate, ho una grande passione per il calcio. Non ho avuto esperienze con quotidiani noti o riviste, ma gestisco alcune pagine su Facebook. Mi piace seguire tutti i campionati, in particolare Premier League, Bundesliga, Liga, Ligue 1 e Eredivisie. Mi piace collezionare souvenir sul calcio, maglie, libri e tante altre cose.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.