HomeLigue 1Blog Monaco - Munegu GiancurussaNizza-Monaco 0-1: follia Gomis, la beffa a 5' dalla fine

Nizza-Monaco 0-1: follia Gomis, la beffa a 5′ dalla fine

Published on

Partita beffarda per i nizzardi, che disputano in dieci contro undici metà match, andando vicinissimi al vantaggio, per poi ritrovarsi sotto a cinque minuti dalla fine per un’incomprensibile follia di Gomis. Il Monaco porta a casa tre punti d’oro e si ritrova momentaneamente quarto.Primo tempo maschio, come da pronostico, ma decisamente arido di emozioni. Gli ospiti provano a fare la partita, ma il Nizza difende in maniera compatta. Gli unici sussulti arrivano a fine primo tempo, sponda monegasca; prima con Matheus, poi con Berbatov, che prova un bel tiro al volo, ma anche un pronto Hassen fra i pali. Molto più propositivo a inizio secondo tempo il Nizza, soprattutto in virtù della superiorità numerica guadagnata a fine primo tempo, con l’espulsione di Abdennour per un pericoloso intervento in ritardo. Il Monaco dal canto suo non riesce più a trovare sbocchi, e Jardim sostituisce un Berbatov frustrato e poco servito con Bernardo Silva per dare più mobilità in avanti, ingresso che poi si rivelerà decisivo.

La partita comunque si accende finalmente a metà secondo tempo, quando il Nizza sfiora per ben due volte in due minuti il gol da calcio d’angolo: prima con una zuccata di Diawara salvata sulla linea di porta, e poi con un’incredibile traversa di Carlos Eduardo dopo una bellissima girata sempre di testa. Non si fa aspettare la reazione del Monaco, che con Matheus prova ad approfittare di un pasticcio difensivo dei padroni di casa, ma senza fortuna. La fortuna arriva invece all’ 85′, quando gli ospiti, nel momento di maggior difficoltà, si vedono regalare un pallone da Gomis sciaguratamente passato in orizzontale in area di rigore, che finisce sui piedi di Bernardo Silva e viene insaccato in rete. È 0-1 Monaco. Il Nizza ci prova fino alla fine, ma fra i pali Subasic non concede nulla: finisce così. Premiata la capacità di soffrire del Monaco, anche grazie ai polmoni delle sue ali, come Ferreira Carrasco (migliore in campo), ma grande occasione sprecata dal Nizza con un errore solo: fatale, ma decisamente evitabile.

Nizza: Hassen, Palun (Gomis dal ’43), Genevois, Diawara, Amavi, Mendy, Hult, Carlos Eduardo, Vercauteren (dal 65′ Bosetti), Plea, Eysseric
Monaco:Subasic, Kurzawa, Abdennour, Wallace, Fabinho, Toulalan, Kondogbia, Matheus (dal 76′ Matheus), Berbatov (dal 58′ Bernardo Silva), Ferreira Carrasco

Latest articles

La situazione nei principali campionati europei

Ormai da più di un mese è terminato il campionato del mondo e tutti...

Statistiche e gare del Mondiale in Qatar 2022

Il Mondiale in Qatar 2022 rappresenta qualcosa di nuovo, da un punto di vista...

Unai Emery lascia il timone del Sottomarino Giallo e soccorre l’Aston Villa

La notizia che non t’aspetti, di quelle che smuovono la cronaca sportiva e non...

Real Madrid 3 Barcellona 1, le pagelle: I blancos di Ancelotti affondano i blaugrana

Andiamo a vedere le pagelle di questo primo Clasico stagionale che consegna la testa...

Il Benfica trionfa sul Boavista 3-0

Sabato 27 agosto il Boavista ospita al Bessa il Benfica per la 4° giornata...

Work in progress per il mercato dei calciatori in Europa

C’è fermento nel calciomercato europeo. Molti colpi sono già stati messi a segno dai...

Viaggio al Estadio de la Céramica di Villareal

Il clima a Valencia è ideale: soleggiato e leggermente ventilato. Abbiamo appuntamento con Besmir...

Al Real Madrid la Supercoppa di Spagna. E Carletto Ancelotti fa 21.

Pur essendo giunto secondo nel campionato di Primera Division 2020/2021, il Real Madrid si...

More like this

Ligue 1, Psg strafavorito: ecco la griglia di partenza del campionato francese

Il campionato francese non gode purtroppo di una grandissima fama. Inutile negarlo: il meglio...

Il triste record del Marsiglia

Mercoledì sera, al Velodrome, il Marsiglia ha stabilito un nuovo record negativo in Champions...

Marsiglia, l’era Villas-Boas è destinata a durare?

Quando, il 29 Maggio 2019, dopo una Ligue 1 tormentata e ricca di contestazioni...