FIFA: al via il processo per i Mondiali 2018 e 2022

fifa

Con la presentazione delle relazioni finali d’indagine, la FIFA ha iniziato, di fatto, il processo interno per verificare se l’assegnazione dei Mondiali 2018 e 2022 si sia svolta in maniera corretta. L’attribuzione della manifestazione a Russia (2018) e Qatar (2022) suscitò un vespaio di polemiche, con alcuni membri della FIFA che furono accusati di essere stati corrotti. Insinuazioni fin qui sempre rispedite al mittente da Blatter, che non ha mai messo in dubbio la regolarità della decisione assunta dal massimo organo calcistico internazionale.

Ora spetterà alla camera arbitrale stabilire se la procedura d’assegnazione fu regolare:” Soltanto al termine di una valutazione approfondita – si legge in una nota della FIFA –  la camera arbitrale deciderà se, all’epoca dei fatti, ci furono delle irregolarità nell’assegnazione dei due Mondiali. Nei prossimi mesi, la Commissione riceverà ulteriore documentazione. Ma in base a quanto previsto dall’articolo 36 del Codice Etico, e per non compromettere il procedimento in corso, non verranno rese note ulteriori dichiarazioni pubbliche fino al momento della decisione finale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.