Bundesliga, colpi esterni in zona salvezza: Friburgo e Paderborn corsare

bundesliga

BUNDESLIGA: INCUBO ZWEITE PER LA VECCHIA SIGNORA – Domenica corsara, quella andata in scena, oggi, nel massimo campionato tedesco. Dopo l’unica vittoria esterna di ieri, colta dal Wolfsburg al termine di palpitante 5-4 sul campo del Bayer Leverkusen, si sono registrati due successi in trasferta nei posticipi domenicali che, sulla carta, vedevano favorite le squadre di casa. Ne sanno qualcosa i tifosi dell’Alte Dame, speranzosi di aver ritrovato la propria squadra dopo il colpo esterno alla Coface Arena di Mainz  e delusi, invece, dalla prova offerta dai propri beniamini contro il Friburgo. Un durissimo k.o. interno che costa decisamente caro all’Hertha, che – complice la vittoria del Paderborn in quel di Hannover – si trova al penultimo posto in classifica. Ma a preoccupare i tifosi berlinesi non è solo il risultato negativo.

La squadra di Dardai, che oggi debuttava all’Olympiastadion da allenatore dell’Hertha, ha completamente sbagliato l’approccio alla partita, esibendo un calcio privo di idee (manca il regista davanti alla difesa, problema atavico dei berlinesi) e rendendosi raramente pericolosi dalle parti di Burki, estremo difensore ospite. La vittoria del Friburgo, quindi, è stata assolutamente meritata ed è maturata grazie alle marcature di Klaus al quattordicesimo (in spaccata su assist di Guede) e Philipp al settimo della ripresa (di testa, su calcio d’angolo di Schmid). Nel prossimo turno, l’Hertha sarà impegnata nella proibitiva trasferta di Wolfsburg, mentre il Friburgo riceverà la visita dell’Hoffenheim.

COLPACCIO PADERBORN – La vera sorpresa odierna, però, arriva da Hannover: il Paderborn espugna il Niedersachsenstadion e si porta a +2 dalla zona retrocessione. Una vittoria, quella ottenuta dagli uomini di Breitenreiter, sicuramente meritata, frutto di una partita votata non solo al sacrificio e allo spirito di abnegazione, ma anche di tanta qualità nelle ripartenze. Dopo un primo tempo privo di grandi emozioni, in cui l’Hannover ha dominato nel possesso palla senza, tuttavia, rendersi mai realmente pericoloso, nella ripresa le due squadre danno vita ad un match appassionante, complice anche l’atteggiamento ancora più offensivo assunto dai padroni di casa. La fortuna aiuta gli audaci, si dice. Ed è così che l’Hannover, dopo aver rischiato di andar sotto (miracoloso salvataggio sulla linea di porta di Albornoz, esterno sinistro dei sechsundneunzig), passa in vantaggio grazie ad un’inzuccata di Marcelo, bravo nel capitalizzare positivamente la spizzata di Joselu.

La reazione degli ospiti, però, è veemente. E dopo solo cinque minuti, arriva il  pareggio: Hartherz crossa dalla mancina, Lakic batte nello stacco Albornoz ed insacca con un colpo di testa in bello stile. A dieci dal termine, la ciliegina sulla torta la mette l’albanese Meha, autore di un calcio di punizione che coglie totalmente impreparato Zieler  e che, di fatto, consegna tre punti preziosissimi alla terribile neo-promossa. La classifica dell’Hannover, ora, si fa abbastanza critica: il margine di vantaggio dalla zona-retrocessione, infatti, si è assottigliato di soli quattro punti.

BUNDESLIGA, RISULTATI POSTICIPI (clicca sul match per vedere il video)

Hertha Berlino-Friburgo 0-2

Hannover-Paderborn 1-2

1 Commento su Bundesliga, colpi esterni in zona salvezza: Friburgo e Paderborn corsare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.