Siviglia-Espanyol 3-2, la rivincita è servita: ma che spettacolo al Sanchez Pizjuan!

Siviglia-Espanyol 3-2, video gol highlights

Una delle più belle e appassionanti partite della Liga 2014-15: Siviglia-Espanyol è diventata una sorta di mini-clasico da quella finale di Coppa Uefa del 2007 che vide trionfare gli andalusi, nel pieno degli anni più splendenti della loro storia. Quest’anno le due compagini hanno scritto altre pagine di questa rivalità: prima il doppio confronto nei quarti di Coppa del Re, chiusosi con la qualificazione sudatissima dei “pericos”, poi l’emozionante 3-2 di stasera. Una partita nella quale è successo di tutto: gol (uno eccezionale, un altro bellissimo), rigori, pali, espulsioni, polemiche…

Le sorprese, d’altronde, ci sono state già negli undici iniziali: fuori Bacca da una parte, Sergio Garcia dall’altra. Son mancati i bomber, almeno dal primo minuto, non i gol e le emozioni.

Il primo scossone arriva tra il 14′ e il 15′, polemiche già copiose. Il Siviglia spreca una buonissima opportunità con Carriço che, da posizione centrale, non riesce ad angolare e si fa respingere la conclusione da Kiko Casilla, sul capovolgimento di fronte Beto atterra Salva Sevilla da ultimo uomo: per l’arbitro è sì rigore, nettissimo, ma il portiere portoghese viene soltanto ammonito, considerato che il pallone si avviava verso la linea di fondo. Il rigore è trasformato con sicurezza da Stuani.

Il Siviglia reagisce con rabbia, Banega e Iborra macinano gioco, Aleix Vidal sulla destra onora al meglio l’opportunità concessagli da Emery. Kiko Casilla deve compiere un mezzo miracolo sul colpo di testa ravvicinato di Iago Aspas ma poco dopo si deve arrendere all’eurogol di Diogo che si candida al premio di rete dell’anno: il terzino, quasi nel tentativo di impedire il contropiede ospite, scaglia un destro eccezionale dai 35 metri che si infila all’incrocio. L’1-1, questo 1-1, manda in confusione l’Espanyol e proprio uno dei giocatori più esperti a disposizione di Sergio Gonzalez provoca il 2-1 nervionense: Canas perde banalmente pallone in disimpegno, Vidal offre un cioccolatino a Vitolo che insacca a porta vuota.

Per gli ospiti la serie sfortunata di eventi prosegue anche prima dell’intervallo: Hector Moreno si infortuna (da valutare le condizioni, centrali contati vista anche la cessione di Bailly) e soprattutto Casilla viene espulso. E’ azzardata l’espulsione del portiere recentemente debuttante in nazionale, Iago Aspas prova a superarlo con un pallonetto trovando una risposta di mano ampiamente fuori dall’area. Sergio Gonzalez toglie Salva Sevilla per far spazio a Pau Lopez, portiere di riserva. Due sostituzioni bruciate.

Tutto finito? Macché. Le emozioni e le occasioni si susseguono anche nella ripresa. Sergio Garcia, neo-entrato, mette i brividi a Sergio Rico (sostituto di Beto), poi a metà secondo tempo il Siviglia spreca di tutto. Clamorosi i due pali di Iborra (l’ex Levante ha tutto il tempo di prendere la mira in piena area di rigore ma spara sul legno) e Iago Aspas (deviazione da due passi dalla linea di porta), il Sanchez Pizjuan comincia a temere il peggio.

E, al 77′, il peggio si materializza nella splendida conclusione dal limite di Victor Sanchez: il centrocampista, che ci ha abituato a questo tipo di conclusioni, prima cerca di chiudere il triangolo con Javi Lopez, reduce da una cavalcata di 60 metri, poi raccoglie il pallone vagante e infila all’incrocio. Emery butta dentro Denis Suarez e Bacca, il colombiano è decisivo all’89’: l’ex Club Brugge pesca in area Iago Aspas, il centravanti riesce a girarsi in area e a calciare di sinistro, il diagonale è a fil di palo e regala il 3-2 sospiratissimo. Festa grande per il ragazzo, reduce da un anno fallimentare in Premier League e al primo gol in campionato. Finisce così, il Siviglia si riprende il quarto posto, a +1 sul Valencia che domani sera sarà di scena a Malaga.

About Alfonso Alfano 1751 Articoli
Sono Alfonso Alfano, 32 anni, della provincia di Salerno ma da anni vivo in Spagna, a Madrid. Appassionato di sport (calcio, tennis, basket e motori in particolare), di tecnologia, divoratore di libri, adoro scrivere e cimentarmi in nuove avventure. Conto su svariate e importanti esperienze sul Web.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.