Coppa d’Asia, Corea del Sud-Iraq 2-0: Stielike conquista una finale che mancava da 27 anni

Coppa d'Asia Corea del Sud Iraq

La Corea del Sud è la prima finalista della Coppa d’Asia 2015. Solo vittorie fino a qui per gli uomini di Uli Stielike, che tra le mani non ha la generazione più forte del calcio coreano ma è riuscito a confezionare una squadra solida che – complice un tabellone non proibitivo – ha ritrovato una finale che mancava da ben 27 anni. Per l’ultima vittoria in Coppa d’Asia invece bisogna risalire addirittura al 1960. Adesso crederci è d’obbligo. Finisce qui la corsa dell’Iraq, squadra giovane che comunque avrà modo di riprovarci in futuro. Grande entusiasmo dopo aver eliminato il colosso Iran ai rigori, ma oggi non c’è stata partita.

Un gol per tempo, apre le danze Lee Jung-Hyub e raddoppia Kim Young-Gwon in avvio di ripresa (clicca QUI per gli highlights). Il più classico dei due a zero. Domani l’altra semifinale, Emirati Arabi contro Australia. I pronostici della vigilia figurano uno scontro con i Socceroos, padroni di casa e grandi favoriti. Per sapere chi si aggiudicherà la Coppa d’Asia 2015 dovremo aspettare il 31 gennaio. Appuntamento a Sydney. I coreani sognano la terza vittoria in questa competizione, gli altri due successi risalgono al 1956 e al 1960, davvero troppo datati per una squadra di questa tradizione. E’ arrivato il momento di spolverare la bacheca.

About Paolo Bardelli 2030 Articoli
Nato ad Arezzo nei meravigliosi anni '80, si innamora prestissimo del calcio e non avendo piedi fini decide di scriverlo. Ha lavorato nella redazione del Guerin Sportivo e per tre anni cura la rubrica "Dalla A alla Z". Numerose collaborazioni nel corso degli anni con testate tra le quali tuttomercatoweb.com, ilsussidiario.net e il mensile Calcio 2000. Nel 2012 insieme ad Alfonso Alfano crea tuttocalcioestero.it. E ne è molto orgoglioso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.