Ligue 1: il Monaco non si ferma più. Dietro, vola il Montpellier e rallenta ancora il Bordeaux

Monaco Calciomercato
Monaco: mercato fermo ma quattro big potrebbero prolungare

LIGUE 1 . Dodicesimo risultato utile consecutivo per il Monaco che anche a Lille si porta via i tre punti ed esce, ancora una volta, con la porta inviolata: l’ultima sconfitta risale ormai a fine novembre quando i biancorossi vennero sconfitti dal Rennes, con la rete del 2-0, realizzata da Toivonen, che rimane l’ultima subita in Ligue 1 dal Monaco.

A Lille, dove si è giocato al coperto del recente stadio Pierre MAuroy, com’era prevedibile le due squadre hanno mostrato grande solidità difensiva, mentre hanno evidenziato qualche lacuna, in particolare nel primo tempo, in fase offensiva. Nei primi quarantacinque minuti, l’unica occasione era di marca locale con un tiro di Koubemba, deviato in angolo da Subasic.

Ben diversa era, invece, la ripresa con un Monaco che partiva subito forte, trascinato da un Bernardo Silva onnipresente. Al 47′ il portoghese serviva un delizioso assist per Moutinho che sparava incredibilmente alto. La pressione monegasca continuava e al 57′ arrivavA il goal del vantaggio: punizione di Ferreira-Carrasco e colpo di testa vincente di Berbatov che non lasciava scampo a Enyeama.

Il bulgaro, poco più tardi, aveva tra i piedi la palla del raddoppio ma cincischiava al momento del tiro e permetteva il recupero della difesa del Lille. Nel finale, i padroni di casa tentavano il tutto per tutto e al 78′, Sidibé, in fuorigioco, deviava sulla linea di porta un colpo di testa di Basa, destinato in fondo al sacco, e vedeva annullarsi la rete del pareggio. In contropiede, gli ospiti sciupavano con Ferreira-Carrasco la palla per chiudere la gara, tuttavia resistevano stoicamente fino al 94′ e potevano così continuare la loro rincorsa al podio.

 

Le altre gara della Ligue 1 in programma in serata si concludevano con due succcessi, per Guingamp e Montpellier, e un pareggio tra Bastia e Bordeaux. Proprio il Bordeaux, indicato dopo poche giornate di campionato come l’anti-PSG, sta continuando a perdere posizioni e si trova ormai al settimo posto. In Corsica, neppure in superiorità numerica per mezz’ora (espulso Cahuzac), la squadra di Sagnol è riuscita a portare a casa l’intera posta in palio. Con questo mezzo passo falso, i girondini vengono sorpassati dal Montpellier che ha schiantato 4-0 il Nantes. Subito in vantaggio con Lasne, l’undici guidato dal vulcanico Courbis ha raddoppiato nella ripresa con Berigaud, prima di dilagare nell’ultimo quarto d’ora con le ultime due reti siglate da Mounier e Barrios.

Ricca di reti anche l’ultima sfida in progamma, il derby bretone tra Guingamp e Lorient. Il solito Beauvue portava avanti i rossoneri al 19′, quindi bisognava aspettare gli ultimi venti minuti di gioco per vedere il match rianimarsi. Mandanne raddoppiava e Jeannot riduceva le distanze su rigore, prima che, ancora dagli undici metri, Beauvue trafiggesse il portiere ospite con un cucchiaio. Gli ultimi dieci minuti il Guingamp li giocava in 10 per l’espulsione di Sankharé, ma gli ospiti riaprivano la gara troppo tardi (autorete di Leveque nel recupero) e la squadra di Gourvennec faceva un altro passo avanti salvezza.

 

Lille-Monaco 0-1 (57′ Berbatov)

Bastia-Bordeaux 0-0

Montpellier-Nantes 4-0 (8′ Lasne, 57′ Berigaud, 78′ Mounier, 82′ Barrios)

Guingamp-Lorient 3-2 (19′ Beauvue, 70′ Mandanne, 72′ rig. Jeannot, 76′ rig. Beauvue, 92′ aut.Leveque)

 

About Mattia Rossi 767 Articoli
Ligure, classe 1985, da diverso tempo seguo il calcio francese. Per questioni geografiche e culturali, non potevo far altro che appassionami all'AS Monaco, benchè mi piaccia seguire anche le altre competizioni nazionali (sia professionistiche che amatoriali), in particolar modo la magica Coppa di Francia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.