[VIDEO] Man City-Arsenal 0-2, Giroud Giroud tondo: i Gunners espugnano l’Etihad

man-city-arsenal-0-2

MAN CITY-ARSENAL 0-2 – Incredibile al City of Manchester: l’Arsenal batte 2-0 il Manchester City ed espugna la casa dei Citizens dopo quattro, lunghi anni. Vittoria complessivamente meritata per i londinesi, finalmente efficaci anche nell’uso dell’arma del contropiede, fin qui assai indigesta al caro Arsene Wenger. Prova davvero convincente quella offerta dai Gunners, che nel primo tempo non hanno concesso, di fatto, alcuna palla-gol alla squadra di casa. Nella ripresa, invece, Mertesacker&C. sono stati bravi a resistere alla sfuriata iniziale dei padroni di casa, per poi colpirli, letalmente, con Giroud, elemento diventato ormai indispensabile nello scacchiere tattico biancorosso. Il Manchester City, ad onor del vero, non ha esibito la miglior versione di se stesso. Dopo aver regalato il primo tempo, la squadra di Pellegrini ha reagito nella ripresa, ma non è stata concreta nel periodo di massimo sforzo e si è leggermente demoralizzata dopo la seconda rete messa a segno dagli avversari. A entrambe le squadre, però, va il ringraziamento degli appassionati di calcio: oggi, all’Etihad, non ci si è di certo annoiati.

PRIMO TEMPO – Partenza sprint dei padroni di casa, che pressano a tutto campo e tengono in mano il pallino del gioco. Dopo dieci minuti di predominio territoriale dei Citizens, però, salgono in cattedra i Gunners, bravi a guadagnare campo e mettere in difficoltà la retroguardia ospite. La prima emozione della partita la regala l’Arsenal con Giroud, autore di un colpo di testa deviato in corner da Demichelis. Passano solo quattro minuti e Kompany commette fallo su Monreal all’interno dell’area di rigore locale: per il direttore di gara non ci sono dubbi, è penalty. Dal dischetto si presenta Cazorla, che insacca imparabilmente alle spalle di Hart. La squadra ospite viaggia sulle ali dell’entusiasmo, mantiene costantemente l’iniziativa e costringe il City sulla difensiva per una decina di minuti abbondanti. Gli uomini di Pellegrini tornano a farsi notare a dieci minuti dal fischio finale, ma il colpo di testa di Aguero non impensierisce in alcun modo Ospina. Il finale di frazione è di chiara marca locale: l’Arsenal si chiude a protezione del vantaggio e, nonostante la costante pressione degli avversari, non concede alcuna palla-gol. Si va al riposo con i Gunners in vantaggio di un goal.

SECONDO TEMPO – Pellegrini effettua un cambio nell’intervallo: fuori Milner, dentro Jovetic. Il secondo tempo riserva emozioni sin dalle primissime battute. Al secondo minuto, Auguero impegna severamente Ospina con una bella conclusione a giro, mentre tre minuti più tardi è Navas a costringere agli straordinari il portiere colombiano, che non si fa sorprendere dalla potente conclusione dello spagnolo. Il City insiste. Ci prova Fernandinho, ma la conclusione del brasiliano non inquadra lo specchio della porta. Il City of Manchester è una bolgia e prova a spingere i propri beniamini al pareggio. Dopo dieci minuti in apnea, l’Arsenal torna a farsi pericolosissimo in contropiede con Ramsey, autore di una conclusione che si perde di poco a lato della porta difesa da Hart. Al quarto d’ora, altro brivido in area di rigore ospite, ma Ramsey è provvidenziale sul cross di Navas ed evita che la sfera giunga a Jovetic sul secondo palo. Pellegrini decide che è venuto il momento di Lampard, in campo al posto di Fernandinho, mentre Wenger – pochi minuti dopo – toglie Chamberlain ed inserisce Rosicky.

Il City fa la partita, ma è l’Arsenal ad andare nuovamente a segno: Cazorla indirizza un calcio di punizione verso l’area di rigore, dove Fernando si dimentica di Giroud e consente al francese di insaccare con un colpo di testa all’interno dell’area piccola. Il City torna a premere e concede spago al contropiede avversario. Al ventisettesimo, ottimo spunto di Sanchez, che impegna Hart con una conclusione dal limite dell’area. Sul ribaltamento di fronte, Navas prova nuovamente a battere Ospina sul palo di competenza, ma l’estremo difensore sudamericano respinge la conclusione e mantiene illibata la propria porta. Clamorosa decisione di Pellegrini alla mezz’ora, che toglie Navas (il migliore dei Citizens) ed inserire Dzeko. Nel finale, Manchester City vicino al goal con Jovetic, che si vede respinto il tiro in corner dall’onnipresente Koscielny, mentre l’Arsenal si rende pericoloso con alcune ficcanti ripartenze. Al fischio finale esplode la gioia dei tifosi londinesi: dopo quattro anni, l’Etihad è biancorosso!

GUARDA IL VIDEO DI MANCHESTER CITY-ARSENAL 0-2 

1 Commento su [VIDEO] Man City-Arsenal 0-2, Giroud Giroud tondo: i Gunners espugnano l’Etihad

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.