FA Cup: Gerrard salva il Liverpool dalla Bestia, Spurs al replay

FA Cup Liverpool
FA Cup: Gerrard salva il Liverpool dalla Bestia, Spurs al replay

Due gare in FA Cup ma questa non è una serata come le altre. Di spunti ce ne sono tanti, sul campo del rinato Wimbledon stasera si è giocata una gara vera, decisa dal protagonista più atteso. Steven Gerrard lascerà il Liverpool, è stato proprio lui a decidere il match con due reti. A realizzare per i padroni di casa è stato Adebayo Akinfenwa, famoso più per la sua mole che per le giocate, ma comunque calciatore vero. The Beast, questo il soprannome del calciatore di origini nigeriane, ha vissuto una serata da non dimenticare con un gol contro la squadra che ha sempre tifato. “Avrò la maglia di Gerrard, se qualcuno dei miei compagni proverà a prenderla verrà picchiato”. Siamo certi che nessuno abbia osato mettersi contro i 102 kg di Adebayo.

Un incontro complicato al Kingsmeadow Stadium per il Liverpool, che per spuntarla si è dovuto impegnare. Corsi e ricorsi storici, basti pensare alla finale di FA Cup del 1988 che vide i Dons scrivere un’indimenticabile pagina di storia. Il club nato dopo il trasferimento della vecchia società a Milton Keynes, sta risalendo le gerarchi del calcio inglese e sogna i fasti di un tempo. Il due italiano Borini-Balotelli parte dalla panchina, per Super Mario la situazione si sta facendo drammatica. Al dodicesimo capitan Stevie, sfruttando una bella palla di Manquillo, trova l’inserimento ideale e di testa mette nel sacco. Si tratta della rete numero 181 con la maglia del Liverpool, Gerrard è una leggenda che cammina.

Gioca bene Markovic, piedi fini che per ora hanno regalato pochi sogni a Rodgers, il talento comunque è cristallino e vale bene l’attesa. Lambert e Coutinho cercano il raddoppio ma a segnare è il Wimbledon. Siamo al 36esimo, disastro di Mignolet in uscita su corner battuto dalla destra, la palla arriva ad Akinfenwa che insacca. Il portiere belga si conferma una sciagura fuori dai pali, ennesimo di una serie di errori inammissibili per un professionista. Esulta il possente attaccante, vero e proprio idolo da queste parti. I Dons sognano l’impresa, il Liverpool però è di un’altra categoria e torna in campo con la voglia di piegare le avversità-

Gerrard ci prova subito, Barret salva in extremis, poi è il turno di Coutinho. A risolvere la situazione serve l’intervento provvidenziale del capitano, una puzione bella e preziosa, il resto lo fa Mignolet, impeccabile su Azeez. Ah già, nel frattempo entra in campo anche Balotelli, un palo per lui. Gerrard nel finale cerca di portarsi il pallone a casa ma Shea gli dice no. Il Liverpool avanza dunque ai sedicesimi di FA Cup, il Wimbledon esce a testa alta davanti al proprio pubblico.

Chi invece non riesce a passare il turno è il Tottenham, inchiodato sul pari dal Burnley. Si gioca a Turf Moor, i Clarets fanno pesare il fattore campo e non cedono. Spurs avanti con Chadli, uomo fondamentale, al 56esimo minuto. Vokes pareggia i conti al 73esimo. La qualificazione si giocherà a casa degli Spurs.

About Paolo Bardelli 2030 Articoli
Nato ad Arezzo nei meravigliosi anni '80, si innamora prestissimo del calcio e non avendo piedi fini decide di scriverlo. Ha lavorato nella redazione del Guerin Sportivo e per tre anni cura la rubrica "Dalla A alla Z". Numerose collaborazioni nel corso degli anni con testate tra le quali tuttomercatoweb.com, ilsussidiario.net e il mensile Calcio 2000. Nel 2012 insieme ad Alfonso Alfano crea tuttocalcioestero.it. E ne è molto orgoglioso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.