Synot Liga, Repubblica Ceca: il Viktoria Plzen si laurea campione d’inverno

Repubblica Ceca
Repubblica Ceca: il Viktoria Plzen si laurea campione d’inverno

Con il 16° turno, la Synot Liga è giunta al termine del girone d’andata. La classifica va pian piano delineandosi, con i club che vedono più o meno vicini gli obiettivi prefissati a inizio stagione.

Come di consuetudine negli ultimi anni, la lotta scudetto si è ridotta ad uno spettacolare tête-à-tête tra il Viktoria Plzeň e lo Sparta Praga. Al momento a spuntarla è la formazione di Koubek, subentrato in corsa lo scorso agosto a Dušan Uhrin Jr., che conduce la classifica con i suoi 38 punti. Uno in più rispetto agli acerrimi rivali dello Sparta Praga, reduce dalla cocente eliminazione europea di Europa League, dopo la sconfitta nell’ultima partita del girone in terra elvetica per mano dello Young Boys. Le due squadre hanno dominato l’intero campionato grazie a due grandi attacchi ma soprattutto due ottime difese: il Viktoria ha realizzato 33 reti subendone appena 12, mentre lo Sparta Praga ne ha siglati 26 e ne ha concessi 7 ai propri avversari in 16 incontri. 2 di questi sono stati realizzati proprio dal Plzeň nello scontro diretto del 4 novembre scorso, terminato con il risultato di 2 a 0 in favore del Viktoria, che risulta momentaneamente decisivo per le gerarchie del campionato.

Sotto l’accoppiata Viktoria-Sparta troviamo lo Jablonec con 33 punti e il Mladá Boleslav a 26, a caccia del 3° e 4° posto valevoli per la qualificazione alla prossima Europa League. La formazione biancoverde, dopo un avvio difficile ha collezionato 29 punti in 13 incontri, con una serie positiva di 9 incontri fatta di 7 vittorie e 2 pareggi. Una vera e propria corazzata che si è dovuta fermare solamente al cospetto delle prime 2 della classe, il Viktoria e lo Sparta, che sono riuscite a portar via 3 punti. Situazione diversa per il Boleslav. I biancoazzurri, grazie alle ultime 2 vittorie conquistate ai danni di Slovacko e Dukla Praga, sono riusciti ad allontanarsi dalla zona “calda”, portandosi al 4° posto solitario con 26 punti, 4 in più rispetto alla inseguitrice Banik Ostrava.

E proprio col Banik inizia la zona “pericolosa”, con un gruppone di ben 9 squadre racchiuse in soli 6 punti, ad un passo dalla zona retrocessione occupata da Liberec e Kralove, rispettivamente al 16° e 17° posto in classifica. Banik Ostrava, Teplice e Slovacko vivono un momento di anonimato a metà classifica, grazie a risultati tutt’altro che positivi nell’ultimo periodo.  La loro posizione di classifica, così come quella di Slavia e Dukla Praga a 20, attualmente desta ancora poca preoccupazione in chiave retrocessione, ma un eventuale periodo negativo nel girone di ritorno potrebbe portare queste squadre ad occupare posizione di classifica scomode. In fondo, come dicevamo, troviamo lo Slovan Liberec ,che con i suoi 15 punti mantiene viva la speranza di permanenza nella massima serie, ed il Hradec Kralove che, nonostante la serie di 3 risultati utili consecutivi, appare destinato a tornare in 2a Divisione.

Con l’apertura del calciomercato, dal 2 gennaio al 2 febbraio, parte la caccia al colpo con le società pronte a puntellare le rose con nuovi innesti, mentre si preparano in vista della ripresa del campionato fissata per il 21 Febbraio 2015.

Alcune società si sono già mosse, piazzando i primi colpi: lo Slavia Praga si è assicurato le prestazione del centrocampista ex-Schalke 04 e Fortuna Dusseldorf Levan Kenia, considerato il “Messi di Georgia”. Il Viktoria Plzeň ha completato il reparto avanzato con l’acquisto della punta bosniaca Ajdin Mahmutovic per 400 mila euro dal Teplice che lo ha sostituito con Alen Melunovic, attaccante 24enne proveniente dal Widzew Lodz. La formazione di Koubek ha inoltre concluso l’acquisto del difensore centrale Jan Holenda dal Rostov. Colpi importanti per la formazione rossoblù, alla quale non ha ancora risposto lo Sparta, che momentaneamente si muove solo in uscita: dopo aver ceduto in prestito il terzino sinistro Hybs al Vysocina Jihlava, il club capitolino tratta la cessione di Josef Husbauer a vari club stranieri. Il Cagliari sembrava essere in vantaggio su tutti, ma dopo il recente esonero di Zeman non è escluso che qualche club possa inserirsi per acquistare il centrocampista offensivo.

Molto attivo il Mladá Boleslav, sia in entrata che in uscita: dopo la cessione del centrale difensivo Jan Stohanzl al Mumbai City, sono arrivati Tavares dal RKC Waalwijk e Milan Lakovic in prestito dal Chelsea. Dopo una breve esperienza in Turchia tra le fila del Antalyaspor, Milan Baros torna a vestire la maglia del Banik Ostrava, mentre lo Slovacko completa il reparto avanzato con l’arrivo del centravanti Tomas Docekal, che affiancherà il capocannoniere del campionato Libor Dosek.

 

classifica

 

(foto tratta da ceskatelevize.cz)

About Alessandro De Felice 134 Articoli
Laureato in Mediazione Linguistica, amo viaggiare e il 'football' di ogni angolo del mondo. Laziale fino al midollo, fin da bambino coltivo la passione per il giornalismo di ogni genere, con una particolare preferenza per quello sportivo. Con grande orgoglio, conto diverse collaborazioni online e sulla carta stampata. Grazie a Tuttocalcioestero.it ho scoperto la magia del calcio della Repubblica Ceca.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.