Atletico Madrid: Torres torna a casa

Torres Atletico Madrid
Atletico Madrid: Torres torna a casa

Quando non ti riconosci più, ritornare a casa può essere il modo per ritrovare te stesso. Quante volte ci avrà pensato Fernando Torres in questi anni, schiacciato da un nome e da un ingaggio di primissimo livello, le prestazione delle ultime stagioni ahimè non sono state all’altezza. El Nino ci ha riprovato quet’estate, destinazione Milan, il trasferimento in rossonero si è però rivelato un fiasco nonostante la concorrenza tutto sommato morbida. Il Diavolo, che ha salutato Balotelli, aveva bisogno di gol ma Torres non ha saputo donarglieli. Parliamo di un giocatore che ha fatto vedere grandissime cose durante l’esplosione con la maglia dell’Atletico Madrid, la squadra del cuore, poi al Liverpool.

Il trasferimento al Chelsea ha rappresentato uno spartiacque: grandi attese ma risultati al di sotto delle aspettative. Mourinho l’ha scaricato, ora i Blues volano sulle spalle robuste di Diego Costa, da tanti anni il ritornello “Fernando Torres è finito”. In queste ore si è concretizzato uno scambio di prestiti, in rossonero va Alessio Cerci, a vestire la maglia dei Colchoneros sarà il figliol prodigo. Da queste parti Torres non è mai stato dimenticato, come conferma il comunicato sul sito spagnolo. “Torres torna a casa”, un titolo che spiega tutto. L’accordo c’è, bisogna ora superare le visite mediche. L’esordio a 17 anni nel lontano 2001, poi la scalata verso la gloria con 91 reti in 244 partite con l’Atletico. Grandi numeri, numeri da campione. Torres vuole riprendere il discorso interrotto, la formula è quella del prestito secco fino a giugno 2016.

About Paolo Bardelli 2030 Articoli
Nato ad Arezzo nei meravigliosi anni '80, si innamora prestissimo del calcio e non avendo piedi fini decide di scriverlo. Ha lavorato nella redazione del Guerin Sportivo e per tre anni cura la rubrica "Dalla A alla Z". Numerose collaborazioni nel corso degli anni con testate tra le quali tuttomercatoweb.com, ilsussidiario.net e il mensile Calcio 2000. Nel 2012 insieme ad Alfonso Alfano crea tuttocalcioestero.it. E ne è molto orgoglioso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.