Monaco: la conferenza stampa in vista dell’ottavo di Coppa di Lega a Lione

Lione-Monaco 5-6 d.c.r.: Stekelenburg porta il Monaco ai quarti

MONACO . In questo mese di dicembre, il Monaco non ha proprio tempo per riposarsi. Dopo aver disputato già due gare infrasettimanali nella prima parte del mese (Lens e Zenit), mercoledì sera, con calcio d’inizio alle ore 21, i monegaschi saranno di scena a Lione per gli ottavi di finale di Coppa di Lega.

Probabilmente, il tecnico Jardim farà rifiatare gli elementi più utilizzati nelle ultime uscite, a favore di chi è stato impegnato poco finora. A scendere sicuramente in campo da titolare sarà Maarten Stekelenburg, portiere di riserva, atteso all’esordio in maglia biancorossa. L’estremo difensore olandese (foto © PA) si è presentato alla conferenza stampa pre-gara per svelare le sue sensazioni in vista della partita del Gerland.

«Mi trovo in una situazione complicata, tuttavia devo continuare a dare il massimo negli allenamenti per farmi trovare pronto quando l’allenatore mi da spazio. Mi trovo bene a Monaco, tutti vogliono giocare, ma in questo momento Subasic è il numero 1 e lo sta dimostrando. Al Fulham ho passato un periodo difficile, qui invece ci sono allenamenti di grande qualità».

Oltre a Stekelenburg, un altro giocatore si è presentato ai microfoni. Si tratta dell’ex lionese Jérémy Toulalan.

«Inizia ad essere duro questo tour de force di partite, ma la pausa è ormai vicina e ci permetterà di rifiatare – ha dichiarato l’ex centrocampista del Malaga – A Lione voglio vincere e andare avanti in Coppa di Lega perchè in Francia è l’unico titolo che mi manca. Ultimamente abbiamo vinto anche senza giocatori esperti come Berbatov e Carvalho. I giovani hanno capito che devono dare il massimo».

Infine, parola anche al tecnico Leonardo Jardim.

«Vogliamo vincere. Ritengo che tutte le partite siano importanti. Nell’ultima gara, i giovani hanno fatto bene e il lavoro svolto in allenamento inizia a pagare. Dobbiamo mantenere sempre questa mentalità».

About Mattia Rossi 767 Articoli
Ligure, classe 1985, da diverso tempo seguo il calcio francese. Per questioni geografiche e culturali, non potevo far altro che appassionami all'AS Monaco, benchè mi piaccia seguire anche le altre competizioni nazionali (sia professionistiche che amatoriali), in particolar modo la magica Coppa di Francia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.