Aalborg, sconfitto ma felice: i danesi raggiungono la DInamo Kyev ai sedicesimi (Europa League – Gruppo J)

europa league

Sconfitti ma felici. I danesi dell’Aalborg cadono malamente 2-0 in Portogallo contro il tutt’altro che temibile Rio Ave, ma portano a casa la qualificazione grazie alla contemporanea sconfitta della Steaua in casa contro la Dinamo Kyev.

LA CRONACA – Il Rio Ave per l’orgoglio, per centrare il primo (ed unico) successo di una spedizione europea che ha fruttato appena un punto, frutto del 2-2 contro la Steaua. L’Aalborg per i sedicesimi, conscio che un successo in terra lusitana significa passaggio del turno senza dover attendere notizie dalla Romania. 4-2-3-1 i padroni di casa, 4-4-2 gli ospiti, con 10/11 danesi (l’unico straniero è l’olandese Gorter, uscito dopo appena 11′ per infortunio, rimpiazzato dal giovane Blaabjerg).

I padroni di casa non hanno nulla da perdere, fanno, o meglio, provano a fare la gara ma prendono qualche calcione di troppo dai giocatori dell’Aalborg. Il primo tempo regala ben poche emozioni, si chiude su un inevitabile punteggio a reti inviolate, esattamente come quello di Bucarest.

Tutto cambia nella ripresa, quando la partita si gioca su due piani, non soltanto quello tattico, ma anche quello psicologico, l’orecchio teso alle radioline. La concentrazione ne risente, e il Rio Ave sblocca la gara al 59′ con un goal capolavoro del venezuelano Del Valle, un meraviglioso destro a giro dal vertice dell’area di rigore che si insacca all’incrocio dei pali opposto, alle spalle dell’incolpevole Nicolai Larsen. Per l’Aalborg è una mezza mazzata che, tuttavia, viene assorbita bene. I danesi reagiscono, provano a chiudere i portoghesi negli ultimi trenta metri. Al 71′ la notizia attesa: Yarmolenko ha portato in vantaggio la Dinamo Kyev contro la Steaua. E’ come aver segnato il goal del pareggio, e pazienza se Del Valle al 79′ raddoppia, ipotecando il successo dei suoi. L’Aalborg può fare comunque festa, resa ancor più dolce dal raddoppio ucraino in terra rumena al 94′, con Lens che manda in paradiso due squadre, lontane migliaia di chilometri, ma accomunate da uno stesso destino, chiamato sedicesimi.

RISULTATI:

Steaua Bucarest – Dinamo Kyev 0-2 (71′ Yarmolenko, 90’+4 Lens)
Rio Ave – Aalborg BK 2-0 (59′ Del Valle, 79′ Del Valle)

Classifica: Dinamo Kyev 15, Aalborg BK 9, Steaua Bucarest 7, Rio Ave 4

About Matteo Mongelli 153 Articoli
Classe '94, piemontese di nascita, tra un esame universitario e l'altro segue il calcio alle temperature più improbabili, dalla Scandinavia alla vecchia terra degli Zar. Russofilo e (a breve) russofono, sogna di diventare direttore sportivo e di vivere a San Pietroburgo. Guai a disturbarlo quando gioca il Krasnodar: potrebbe uccidere.
Contact: Twitter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.