Barcellona, Messi: ‘Controllo sangue e urine solo per me? Strano…’

Messi Barcellona

Il Derby con l’Espanyol è stato un trionfo per il Barcellona (clicca QUI per la cronaca), Leo Messi in particolare ha fatto lustrare gli occhi a tutti come suo solito. Una tripletta per rispondere a quella di Cristiano Ronaldo, tre gol che lo piazzano sempre più tra i più grandi di ogni epoca. Messi è il miglior marcatore di tutti i tempi della Liga, della Champions e pure dei derby di Barcellona. Un curriculum straordinario, numeri che fanno drizzare i capelli ma che alimentano anche qualche dubbio maligno. Negli anni scorsi ciclicamente sono spuntate accuse di doping ai danni del Barça, proprio mentre lo squadrone catalano dettava legge in Spagna e in Europa, adesso nel mirino si sente il fuoriclasse argentino.

Controlli anti-doping dopo il derby, cinque giocatori blaugrana sorteggiati per gli esami. Si tratta di Andres Iniesta, Ivan Rakitic, Claudio Bravo, Jordi Alba e – appunto Lionel Messi. E fino a qui la Pulce non ha niente da dire. Il fatto di essere scelto come unico a dover effettuare il doppio controllo sangue-urine ha però causato una replica piccata che Messi affida a Instagram: “Giornata di doping. Dei cinque sorteggiati – scrive il numero 10 – sono stato l’unico che è stato sottoposto sia all’esame delle urine che a quello del sangue. Strano no…”.

About Paolo Bardelli 2030 Articoli
Nato ad Arezzo nei meravigliosi anni '80, si innamora prestissimo del calcio e non avendo piedi fini decide di scriverlo. Ha lavorato nella redazione del Guerin Sportivo e per tre anni cura la rubrica "Dalla A alla Z". Numerose collaborazioni nel corso degli anni con testate tra le quali tuttomercatoweb.com, ilsussidiario.net e il mensile Calcio 2000. Nel 2012 insieme ad Alfonso Alfano crea tuttocalcioestero.it. E ne è molto orgoglioso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.