Rennes-Monaco 2-0: brusco risveglio post-Champions per i monegaschi

rennes toivonen

RENNES MONACO. Neppure il tempo di godersi la vittoria di Leverkusen in Champions League che il Monaco torna alle vecchie abitudini in Ligue 1, sfoderando una nuova prestazione tutt’altro che convincente. Se nelle tre precedenti uscite in campo nazionale, i biancorossi avevano comunque mosso la classifica conquistando tre pareggi, stasera l’undici guidato da Jardim è stato nettamente sconfitto a Rennes, subendo due reti nei primi venti minuti di gioco.

E’ vero che il Monaco non perdeva dal 27 settembre (0-1 contro il Nizza), ma allo stesso tempo la vittoria in Ligue 1 è un ricordo ormai lontano visto che l’ultima volta che i biancorossi hanno conquistato l’intera posta in palio risale a oltre un mese fa (3-1 a Bastia). Il Rennes, pur senza strafare, si è dimostrato una squadra quadrata e ai bretoni è bastato uno straordinario Ntep per salire provvisoriamente al quarto posto.

Come detto, la sfida si decideva in avvio. Al 10′ Ntep saltava Raggi su fianco sinistro dell’attacco rossonero e faceva partire un insidioso cross che Abdennour deviava nella propria porta. Passavano nove minuti e il Rennes raddoppiava: lancio di Armand per lo scatenato Ntep che metteva in mezzo dove trovava l’accorrente Toivonen pronto a mettere in rete. Il Monaco era tramortito e non riusciva praticamente mai ad insidiare Costil. A sfiorare il goal, in chiusura di tempo, era ancora il Rennes con Doucouré che, prima si vedeva respingere da Subasic una conclusione di piatto (41′), quindi trovava l’opposizione di Toulalan a pochi passi dalla linea di porta.

Nella ripresa, il Monaco appariva più compatto e pungente e dopo un primo quarto d’ora senza emozioni, aumentava il forcing sfiorando varie volte la rete che avrebbe riaperto la gara. In particolare, al 60′ Echiejile, servito dal neo-entrato Martial, colpiva una clamorosa traversa, poi al 65′ era Costil a superarsi su Fabinho. Il Rennes resisteva al mini-assalto monegasco e con Pajot andava vicino al goal del 3-0. Nei venti minuti finali, i padroni di casa si accontentavano di amministrare senza patemi la gara, mentre il Monaco mostrava tutti i suoi limiti e neppure gli ingressi di Ferreira-Carrasco e Germain contibuivano a risvegliare una squadra completamente senza idee.

Nonsotante ci siano ancora 4 gare prima del termine del girone di andata, i monegaschi rischiano di finire fuori dai giochi per la Champions già prima di Natale, mentre il Rennes sembra aver finalmente trovato continuità e risultati e con Un Ntep così nulla è precluso alla squadra di Montanier.

 

Rennes-Monaco 2-0 (10′ aut. Abdennour, 19′ Toivonen)

About Mattia Rossi 767 Articoli
Ligure, classe 1985, da diverso tempo seguo il calcio francese. Per questioni geografiche e culturali, non potevo far altro che appassionami all'AS Monaco, benchè mi piaccia seguire anche le altre competizioni nazionali (sia professionistiche che amatoriali), in particolar modo la magica Coppa di Francia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.