Liverpool, Balotelli: “La stampa scrive cose stupide perché la gente le legge”

balotelli

Torna a parlare Mario Balotelli e lo fa a BeIN Sports, soffermandosi sulle tante polemiche extra campo che da sempre lo riguardano: “Tutte le persone, quelle a cui piaccio e quelle a cui non piaccio, leggono ciò che scrivono su di me. La stampa deve vendere e così scrivono cose stupide o ingigantite. Le gente non vuol leggere ‘Mario è a casa con la figlia’, ma solo ‘Mario ha distrutto la macchina’. Per questo scrivono cose stupide, perché la gente le legge. Il campo? So che per un attaccante è importante segnare, quando ero più giovane giocavo 20 minuti, segnavo un gol e la gente mi adorava. Ora gioco, non segno ma i tifosi del Liverpool non mi hanno mai fatto mancare l’appoggio. Quando tornerò a segnare sarà solo per loro”.

Un’esperienza certamente non iniziata nei migliori dei modi per Balotelli che da quando veste la maglia dei Reds ha collezionato due gol in 14 partite, uno in Champions League e uno in Coppa di Lega; e c’è di più, in questi giorni si è parlato di  alcuni calciatori di peso della squadra che avrebbero alzato la voce nei confronti del manager, Brendan Rodgers, accusato di favorire Mario Balotelli, schierandolo titolare, nonostante le prestazioni dell’attaccante italiano non siano all’altezza. Un periodo certamente non facile per l’attaccante italiano, che però non si butta giù d’animo e promette gol ai tifosi del Liverpool.

1 Commento su Liverpool, Balotelli: “La stampa scrive cose stupide perché la gente le legge”

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.