Shock in Inghilterra: undicenne colpito da piombino durante partita

Connor Minto

Poteva andare sicuramente peggio al ragazzo undicenne Connor Minto colpito alla testa da un grosso piombino. Il colpo è partito quasi sicuramente da un’arma ad aria compressa, il proiettile è finito nella tempia sinistra del ragazzo, mentre si preparava a scendere in campo durante una partita del campionato under 12 all’Hermitage Academy di Chester le Street, cittadina che ospita poco più di 20 mila abitanti nella contea di Durham. Il giovane è stato prontamente soccorso e trasferito in ospedale dove è stato estratto il proiettile.

La polizia locale ha aperto un’inchiesta: come spiegato dal detective Constable Andy Froggatt:  “Connor si trovava nei pressi della panchina quando ha sentito un qualcosa colpire la sua testa. Ha iniziato a correre incontro al padre mentre sanguinava vistosamente e il genitore ha subito notato il piombino”. Tre ragazzi di 14 anni sono stati arrestati dalla polizia in relazione al caso e successivamente rilasciati su cauzione.  Alcune dichiarazioni in merito alla vicenda sono state rilasciate anche dalla madre di Connor la quale ha dichiarato: “E’ stata un’esperienza traumatica, il proiettile era incastrato all’’interno della sua testa: poteva morire! Mentalmente è stato uno shock per lui, ma fisicamente sta molto bene”.

Un folle gesto da parte dei tre ragazzi che poteva costar caro al povero Connor, ma per fortuna questa volta il tutto si è concluso ”solo” con una grande paura e qualche punto di sutura.

(foto: www.mirror.co.uk)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.