PSG-Marsiglia 2-0: OM sprecone, Lucas e Cavani lo puniscono

PSG MARSIGLIA . L’efficacia del PSG batte l’accademia del Marsiglia. Il clasico del calcio francese finisce con il successo dei parigini che si riportano a -1 dalla capolista, uscita, però a testa altissima dal Parco dei Principi. A decidere la sfida sono state due reti sul finire del tempo, ma ciò che ha premiato l’undici di Blanc è stata la maggiore concretezza sotto porta.

 

Al calcio d’inizio, il Marsiglia non si lasciava intimorire, come spesso accaduto in passato, dal valore dell’avversario ed iniziava con il piglio di una grande squadra. Già al 5′, gli uomini di Bielsa andavano vicino al goal con un colpo di testa di Gignac respinto dal palo e tre minuti più tardi una gran girata di Alessandrini usciva di pochissimo. Il PSG, forse sorpreso dall’avvio degli avversari, entrava veramente in partita solo dopo il 20′ e la prima occasione locale capitava a Pastore che sparava su Mandanda da pochi passi.

Alla mezz’ora, ancora Marsiglia e questa volta era Sirigu a salvare su Alessandrini. A sorpresa, al 37′, erano i padroni di casa a passare in vantaggio: l’azione era bellissima ma ad aiutare il PSG ci pensava Mendy che su un cross rasoterra dalla sinistra si faceva sorprendere ingenuamente dall’accorrente Lucas a cui bastava appoggiare la palla in rete. Il goal subito non cambiava l’atteggiamento del Marsiglia che prima dell’intervallo sprecava il pari con Payet che cincischiava in area di rigore, invece di calciare o servire il libero Gignac.

 

La ripresa si apriva ancora con un’altra occasione sprecata dal Marsiglia, questa volta con Gignac che tentava un improbabile pallonetto bloccato da Sirigu. Gli ospiti tenevano in mano il pallino del gara, tuttavia faticavano a concludere, cercando una manovra che talvolta risultava troppo elaborata per condurre a qualcosa di concreto. Al 65′, arrivava l’ora dell’ingresso in campo di Ibrahimovic che tornava dopo una lunga assenza.

La partita perdeva di intensità, complice un calo fisico dei marsigliesi e così a risvegliare gli animi ci pensava l’arbitro Turpin che inventava l’espulsione di Imbula per un fallo su Cabaye, entrato al posto di Verratti. L’inferiorità numerica costituiva comunque una scossa per gli ospiti che tornavano alla ricerca del pareggio. Il goal lo trovava invece il PSG con un colpo di testa di Cavani (85′), servito da Aurier. Negli ultimi minuti, i padroni di casa sfioravano anche la terza rete, una punizione che sarebbe stata veramente eccessiva per un buon Marsiglia.

 

PSG-Marsiglia 2-0 (37′ Lucas, 86′ Cavani)

About Mattia Rossi 767 Articoli
Ligure, classe 1985, da diverso tempo seguo il calcio francese. Per questioni geografiche e culturali, non potevo far altro che appassionami all'AS Monaco, benchè mi piaccia seguire anche le altre competizioni nazionali (sia professionistiche che amatoriali), in particolar modo la magica Coppa di Francia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.