Qpr-Manchester City 2-2, Aguero salva i Citizens

qpr manchester city

QPR-Manchester City chiude il sabato della giornata numero 11 in Premier League: citizens che devono vincere per reggere il passo di Chelsea e Southampton. Pellegrini cambia modulo rispetto alla disfatta col CSKA e sceglie Agüero unica punta con Yaya Touré a supporto: dall’altra parte Redknapp opta per la coppia Austin-Zamora in avanti.

Partita da subito equilibrata: dopo i primi squilli dei campioni d’Inghilterra con Nasri, i londinesi cominciano a premere e vanno in rete con Austin, ma la rete viene annullata per fuorigioco del numero nove del QPR. Un minuto dopo, Austin va di nuovo in rete sfruttando un pessimo rinvio di Hart, però Dean annulla di nuovo a causa di un doppio tocco del portiere della nazionale inglese. Al terzo tentativo il QPR passa col solito Austin che sfrutta un buco difensivo e l’assist di Vargas.

Il City sembra scosso, ma reagisce e dopo un tiro di Touré – alto di poco – pareggia grazie al solito Agüero che aggancia splendidamente un lancio lungo dalla difesa, elude i centrali avversari e supera Green, 1-1. Provano a spingere gli ospiti, ma è ancora Austin che si rende pericoloso e c’è bisogno di un super Hart per negargli la doppietta.

Nella ripresa il Manchester City cerca da subito il gol, Touré è in ritardo sul cross di Nasri e Agüero non trova la coordinazione sul traversone dell’ivoriano. Gli uomini di Redknapp crescono alla distanza, trascinati dal neo-entrato Barton, e trovano clamorosamente il vantaggio: sul cross di Austin, il colpo di testa di Zamora è deviato nella propria rete da Demichelis.

Citizens che barcollano, ma si catapultano in avanti alla ricerca del nuovo pari: prima Dunne salva sulla linea il tiro di Agüero, poi è Caulker a negare la rete a Milner. Sembra segnata, ma è di nuovo Agüero che raccoglie il suggerimento di Yaya Tourè, salta Green e mette in rete la palla del 2-2. Gli ultimi assalti non portano risultati e termina così la sfida, col City fermato da un ottimo QPR e che scivola a -8 dal Chelsea e a -4 dal Southampton: la difesa del titolo comincia a farsi dura e i citizens non trovano ancora la luce in fondo al tunnel. Ottima invece la prestazione degli uomini di Harry Redknapp, che però non abbandonano il penultimo posto della calssifica.

About Alfonso Alfano 1752 Articoli
Sono Alfonso Alfano, 32 anni, della provincia di Salerno ma da anni vivo in Spagna, a Madrid. Appassionato di sport (calcio, tennis, basket e motori in particolare), di tecnologia, divoratore di libri, adoro scrivere e cimentarmi in nuove avventure. Conto su svariate e importanti esperienze sul Web.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.