Paok-Fiorentina 0-1: viola con un piede e mezzo nei sedicesimi (Europa League – Gruppo K)

Fiorentina

EUROPA LEAGUE PAOK FIORENTINA – Nessuno in questo inizio di stagione 2014/2015 era riuscito a portare via più di un punto dallo Stadio Toumba di Salonicco. Nessuno prima della Fiorentina, che grazie ad una rete di Vargas mette in cassaforte la vittoria nel match tra le due squadre più blasonate del Gruppo K.

Per la trasferta greca Montella lascia a riposo Savic, Pizarro e Babacar. Prima convocazione ufficiale invece per il tedesco Marko Marin, che parte inizialmente dalla panchina. L’aeroplanino ripropone comunque il suo 4-3-3 formato europeo: davanti a Tatarusanu ci sono Richards, Basanta, Tomovic e Pasqual. Borja Valero, Badelj e Kurtic agiscono sulla mediana, mentre Ilicic e Vargas appoggiano la punta centrale Federico Bernardeschi. Stesso modulo anche per i bianco-neri di casa, con Pereyra, Athanasiadis e Salpingidis a formare il tridente offensivo. La Fiorentina rischia di freddare il pubblico di casa dopo appena quattro minuti: su un lancio lungo di Tomovic, Glikos esce al limite dell’area per anticipare l’accorrente Bernardeschi, sulla respinta Vargas calcia malamente non approfittando così della porta sguarnita. All’undicesimo un contatto fortuito dentro l’area greca costringe Skondras ad abbandonare il rettangolo di gioco. Al suo posto dentro Kitsiou. Il Paok fatica a trovare spazi, per merito soprattutto di un’ottima Fiorentina, bella copia di quella vista in campo quattro giorni fa contro la Lazio in campionato. Gli uomini di Montella tornano a farsi vedere al ventesimo, con un destro dai venti metri di Badelj che l’attento Glikos respinge in angolo. Il forcing viola viene premiato al minuto 38, quando Vargas trova la rete del vantaggio (clicca QUI per vedere il gol del peruviano). Ilicic, lanciato in profondità sulla sinistra, pesca il peruviano dentro l’area che prima vede respingersi la sua conclusione, per poi infilare il tap-in che vale lo zero a uno per gli ospiti. Il Paok prova a rispondere al minuto 44 con Athanasiadis, ma la conclusione volante del greco è facilmente bloccata da Tatarusanu.

Lo stesso Athanasiadis apre la ripresa con una brutta “ciabattata” a tu per tu con il portiere ospite, su ottimo lancio di Rat. Tra il cinquantaquattresimo e il cinquantasettesimo fanno il loro ingresso in campo Golasa e Cuadrado, rispettivamente per uno spento Pereyra e Bernardeschi. I padroni di casa con il passare dei minuti riescono a creare più facilmente problemi dalle parti di Tomovic e compagni. Al minuto 58 è Salpingidis ad impegnare Tatarusanu con una conclusione di destro dal vertice sinistro dell’area di rigore. Il portiere romeno però oggi sembra essere una calamita vivente, e blocca per l’ennesima volta. La risposta viola arriva con Cuadrado, che in azione di contropiede prima si beve un difensore e poi scaglia un forte destro che Glikos respinge con i pugni. Un giro di lancette dopo Borja Valero lascia il campo per Lazzari, mentre al settantottessimo Marko Marin fà il suo ingresso ufficiale in maglia Fiorentina. Proprio il tedesco, assieme a Cuadrado, orchestra il contropiede che lo stesso colombiano per pochissimo non trasforma nel gol del doppio vantaggio. Glikos con un prodigioso intervento però, smanaccia in angolo. Altro contropiede e altro pericolo pochi minuti dopo: Vargas scappa sulla fascia sinistra e appoggia a rimorchio per Kurtic, che con una conclusione mancina fa la barba al palo destro della porta difesa da Glikos. Il Paok non riesce più a pungere, nemmeno con l’ingresso di Papadopoulos per Salpingidis. La Fiorentina così controlla senza troppi patemi fino al novantatreesimo, quando l’arbitro Zwayer manda tutti sotto la doccia. Tre punti e un piede in mezzo nei sedicesimi: Vincenzo Montella almeno per questa sera può sorridere.

 

GRUPPO K

Paok Salonicco-Fiorentina 0-1

Dinamo Minsk-Guingamp 0-0

classifica: Fiorentina 9; Guingamp 4; Paok 3; Dinamo Minsk 1.

About Enxhi Fero 113 Articoli
Originario dell'Albania, studente universitario di 20 anni con tanti sogni nel cassetto. Grazie a TuttoCalcioEstero coltiva la sua passione verso il giornalismo sportivo. Oltre al calcio anche tanto basket.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.