Islanda-Olanda 2-0: spremuta d’Orange per gli scandinavi

Olanda

L’Islanda ospita l’Olanda per il terzo turno di qualificazione al campionato europeo. La situazione del girone A è piuttosto singolare: gli islandesi sono a punteggio pieno dopo due partite, nello scorso turno hanno sconfitto la Lettonia con un sonoro 3-0 ai danni dei baltici. L’Olanda invece ha perso la prima partita del girone contro la Repubblica Ceca, ma si è rifatta contro il Kazakistan, ottenendo la vittoria nella precedente partita. La prima frazione di gioco parte con un ritmo piuttosto lento e compassato, ma Sigurdsson trova il vantaggio su calcio di rigore al 10′. Il penalty concesso dal direttore di gara per un fallo presunto di De Vrij ai danni di Bjarnason è piuttosto generoso, nonostante ciò la trasformazione del calciatore del calciatore dello Swansea è impeccabile. La reazione degli olandesi arriva, ma non è efficace. Robben alla mezz’ora sfiora di pareggiare con un colpo di testa all’interno dell’area piccola, ma la conclusione dell’ala del Bayern Monaco si spegne a lato. Nel migliore momento dell’Olanda Sigurdsson trova in mischia il 2-0 per i padroni di casa al 42′ . Il trequartista è bravo a sfruttare un corner ed infilare per la seconda volta Cillessen. L’Olanda è in crisi profonda. Il primo tempo si chiude con il doppio vantaggio dell’Islanda.

Nella ripresa gli ingressi di Huntelaar e Promes non danno la scossa sperata. L’Islanda si presenta pericolosamente dalle parti di Cillessen in un paio di circostanze. La manovra dei tulipani è sconclusionata e senza logica, fin troppo lenta a tratti per poter scalfire una pregevole e ben schierata Islanda. Le difficoltà per l’Olanda sono palesi, tutta la squadra ha giocato una partita a dir poco sottotono. La partita termina con la vittoria dell’Islanda che si fionda in prima posizione. Il cammino degli olandesi sembra compromesso, ma nulla è perduto. Hiddink avrà il suo da fare sulla panchina degli Oranje, se sarà ancora lui l’allenatore.

La Repubblica Ceca supera il Kazakistan in terra straniera con un prepotente 4-2. Un primo tempo da urlo porta i cechi sul 2-0, nella ripresa gli ospiti si portano sul momentaneo 4-0. Le due reti nel finale di un generoso Kazakistan addolciscono una vittoria annunciata.

About Edoardo Battaglion 224 Articoli
Sono nato nella provincia di Treviso nel 1993, ma ho origini olandesi. Sono laureato in Filologia Moderna e Medievale, inoltre attualmente risiedo in Polonia. Sin da bambino il calcio ha esercitato un’enorme influenza sulla mia vita ed è una vivida passione che occupa le mie giornate. Il mio cuore batte per la nazionale olandese ed il NAC Breda. Mi divertono molto i gatti parlanti, la cosmogonia e le birre artigianali.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.