This is Nederland – Top e flop dell’ultimo turno: dal record di gol del sabato al pullman ajacide bloccato nel traffico dell’A27

 

Voto 9,5 alla gran scorpacciata di gol nel sabato d’Eredivisie, con ben 30 gol messi a segno in 5 partite (Dordrecht-Vitesse 2-6, NAC Breda-Ajax 2-5, PEC Zwolle-Heracles Almelo 4-2, ADO Den Haag 2-3 e Go Ahead Eagles-Feyenoord 0-4): era da ben 31 anni che non si segnava così tanto al sabato, dal 14 maggio 1983, quando, nelle 9 partite in programma nell’ultima giornata di campionato (e perciò tutte in contemporanea) vennero segnati 37 gol (citiamo, tra le altre, un Ajax-Fortuna Sittard terminato 6-5 per i Lancieri..). Ma questo non fu il record assoluto di marcature nel campionato olandese, che spetta alla seconda giornata dell’Eredivisie 1958-59, quando 51 palloni entrarono regolarmente in rete, nonostante una partita si prese addirittura “il lusso” di terminare a reti bianche.

Voto 9 alla tripletta dell’islandese Sigthorsson, che ha trascinato l’Ajax a Breda portando gli Ajacidi in vetta, seppur condivisa a tre, al campionato. Un destro al volo nell’area piccola, un diagonale da posizione defilata e un tap-in a pochi secondi dal 90’, con il lusso peraltro di calciare un rigore alle stelle: questo è il riassunto della partita del centravanti ajacide, autore di una partita coi fiocchi e ritornato al gol in campionato dopo 838 minuti di astinenza. Stesso voto anche all’autore dell’altra tripletta di giornata, il georgiano Qazaishvili, decisivo nella vittoria del Vitesse in casa del Dordrecht.

Voto 6,5 alla condizione dell’Heracles Almelo, che ha subito sabato la settima sconfitta in sette partite, ma sembra – al di là del risultato – in netta ripresa. In palla per buona parte del match, l’Heracles ha resistito fino al 85’, quando prima Nijland e poi, al 91’, Drost, hanno consegnato la vittoria allo Zwolle, decretando l’ottavo peggiore inizio di campionato di sempre per una squadra del massimo campionato olandese dopo 7 giornate (dato riportato dal sito Transfermarkt)

Voto 6 alla settimana a doppia faccia del Feyenoord, che ha salutato la Coppa d’Olanda dopo aver perso 2-0 in casa del Go Ahead Eagles mercoledì, mentre sabato sera, nella riproposizione dello stesso match andato in scena solo tre giorni prima, si è “vendicato” dell’eliminazione, espugnando l’Adelaarshorst di Deventer con un netto 4-0.

Voto 5 alla caduta del PSV Eindhoven in casa dell’Heerenveen. Orfani di Depay, de Jong e Guardado, i Boeren scendono in campo poco concentrati all’Abe Lenstra Stadion e vengono trafitti da un gol del gioiellino dei frisoni, Sinkgraven. Ora i biancorossi hanno la ghiotta possibilità di allungare sulle altre due capoliste, Ajax e  PEC Zwolle, impegnate nello scontro diretto dell’Amsterdam ArenA.

I numeri della settimana:

3, come le squadre in Europa che sono attualmente senza un punto in classifica: a fare compagnia al già citato Heracles Almelo ci sono i greci del Niki Volou e gli israeliani dell’Hapoel Petah Tikva, ma nel campionato olandese si sono disputati 7 match, in quello greco 5 e in quello israeliano 3..

15, come i minuti di ritardo con cui si è iniziata la sfida tra NAC Breda e Ajax, a causa, neppure a dirlo, del traffico dell’A27 in cui è incappato il pullman dei campioni d’Eredivisie, arrivato al Rat Verlegh Stadion solo mezz’ora prima del fischio d’inizio.

About Federico Papi 160 Articoli
Giornalista di Tutto Calcio Estero e Calcio Olandese Blog, nonché fedele tifoso del Parma, da 7 anni abbonato al Tardini. Amante dell'Eredivisie e del PSV all'ennesimo livello e studente di Economia a Parma.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.