Bundesliga- Resuscita lo Schalke, pareggi pirotecnici a Francoforte e Sinsheim

BUNDESLIGA: RINASCE LO SCHALKE – Martedì scoppiettante in Bundesliga. Il Bayern Monaco ha regolato con un comodo 4-0 il sorprendente Paderborn  (https://www.tuttocalcioestero.it/2014/09/23/bayern-monaco-paderborn-4-0-tutto-come-andare/78665) e si è ripreso la vetta della classifica. Ma in questo turno infrasettimanale, che si chiuderà domani sera con le altre cinque gare in programma, non c’era solo la partita dell’Allianz Arena a destare l’attenzione e l’interesse degli appassionati del calcio tedesco. L’incontro di maggior prestigio, infatti, andava in scena al Weser, con Werder Brema e Schalke ancora alla ricerca della prima vittoria stagionale in campionato. Ad avere la meglio è stata la squadra di Gelsenkirchen, capace di rifilare un secco 3-0 alla squadra di Dutt. Dopo un primo tempo decisamente equilibrato, la squadra di Keller sblocca il match al terzo minuto della ripresa: lancio lungo di Fahrmann a scavalcare la metà campo, Huntelaar stoppa magistralmente e serve uno splendido assist per l’accorrente Meier, che penetra in area e batte Wolf. Passano solo tre minuti ed è Neustadter, lasciato colpevolmente solo dalla retroguardia biancoverde, ad insaccare di testa un calcio d’angolo eseguito da Fuchs. A cinque minuti dal termine, grazie ancora ad un superbo assist di Huntelaar, lo Schalke archivia definitivamente la pratica Werder con Barnetta, che supera Wolf e deposita in rete a porta sguarnita.

DERBY PALPITANTE – Finisce in parità l’attesissimo Main-Rhein-Derby. L’Eintracht gioca meglio del Mainz, ma sono i Nullfunfer – nel finale del primo tempo – a segnare due gol, al quarantunesimo con Hofmann e, tre minuti più tardi, con Okazaki, che mette in rete grazie ad una dormita di Russ e ad una mezza papera di Trapp. La squadra rossonera non si dà per vinta ed accorcia le distanze, al primo minuto di recupero della prima frazione, con Meier, che finalizza nel migliore dei modi una rapida ripartenza rossonera. Partita stupenda nella ripresa, giocata a ritmi elevatissimi e ricca di occasioni da goal. Il Mainz reclama un calcio di rigore per un contatto fra Trapp e Okazaki, ma pochi minuti dopo subisce il goal del pareggio: lungo cross di Standera indirizzato verso l’area di rigore, Seferovic viene mollato dal diretto marcatore ed è libero di effettuare un colpo di testa che non dà scampo a Karius.

CATERVE DI RETI A SINSHEIM – Divisione della posta anche fra Hoffenheim e Friburgo, protagoniste di un pirotecnico 3-3. La gara prende una piega favorevole per il Friburgo intorno alla mezz’ora di gioco grazie ad una doppietta di Frantz, che prima segna di piatto su invito di Philipp e poi, su assist di Schmidt, buca la rete con un pregevole destro in prima intenzione. Il TSG accorcia le distanze nel finale di frazione: il Friburgo perde palla nella propria metà campo, Volland la raccoglie e serve un bel filtrante per Elyounoussi, che batte Burki in uscita disperata. La squadra di casa pareggia i conti, al minuto sessantatré, con Rudy, autore di un calcio di punizione che si insacca con la complicità di un disattento Burki. Nell’ultimo quarto d’ora accade di tutto: Darida, su calcio di rigore, porta in vantaggio il Friburgo e poi, sette minuti più tardi, si fa espellere, mentre al terzo minuto di recupero i padroni di casa strappano un insperato pareggio grazie a Vestergaard, che risolve nel migliore dei modi una mischia all’interno dell’area piccola avversaria.

BUNDESLIGA QUINTA GIORNATA: Bayern Monaco-Paderborn 4-0, Werder Brema-Schalke 0-3, Eintracht Francoforte-Mainz 2-2, Hoffenheim-Friburgo 3-3

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.