Le pagelle di Real Madrid-Basilea: Modric da applausi, un gol da ricordare per Gonzales


REAL MADRID

CASILLAS 6 – Una serata piuttosto tranquilla nonostante i fischi del suo pubblico, un solo grande intervento su Gonzalez.

NACHO 6.5 – Concentrato in fase difensiva, da un suo inserimento si è sbloccata la partita.

RAMOS 6.5 – Come il suo compagno Pepe non soffre più di tanto.

PEPE 6.5 – Cancella Streller che è troppo isolato lii davanti, per il portoghese è stata una partita tranquilla.

MARCELO 5 – Soffre le percussioni di Gonzalez, meno propositivo di Nacho.

MODRIC 7.5 – Due sue magie hanno permesso le reti di Bale e Ronaldo.

KROOS 6 – Visto l’impegno tranquillo se ne è stato tra le sue pensando giusto alla manovra di filtro.

RODRIGUEZ 7 – Alla sua prima di Champions con il Real ha trovato la rete del 3-0 oltre ad un lavoro importante in copertura

BALE 7.5 – Per lui gol e assist, rispetto allo scorso anno ormai ha il posto assicurato e gioca in modo sublime, anche se egoista in alcune frangenti.

RONALDO 7 – Sempre lui anche se meno mobile di Bale, si porta a spasso ogni volta mezza difesa svizzera.

BENZEMA 6.5 – Segna il gol numero 1000 della storia del Real Madrid in Champions League.

HERNANDEZ sv

ILLARAMENDI sv

VARANE 5.5 – Appena entrato rischia una figuraccia su un disimpegno errato che poteva permettere a Gonzalez la doppietta personale

BASILEA

VACLIK 5.5 – Non ha colpe in nessuno dei gol presi, non è sua la responsabilità per la brutta sconfitta.

SAMUEL 5 – “The Wall” ha esperienza ma gli attaccanti del Real lo eludono frequentemente, ci si aspettava di più da lui.

SCHAAR 5.5 –  L’unico a salvarsi sopratutto nella ripresa quando si concede anche qualche sortita offensiva.

SUCHY 5 –  Sfortunato nell’occasione dell’autogol che ha aperto la gara, per tutta la partita ha sofferto perennemente gli avversari.

SAFARI 6 – Il terzino iraniano naturalizzato svedese si dimostra un giocatore che sa prendere la sufficienza sempre, bravo anche in un paio di chiusure in diagonale.

ZUFFI 5 – Il giovanotto di origini italiane ha iniziato a spron battuto a far pressing ma quando si è accorto di avere dei campioni di fronte ha abbassato la guardia.

FREI 5 – Modric lo ha umiliato più di una volta, il capitano del Basilea non da la scossa ai suoi.

ELNENY 5.5 – Nella prima frazione il meno peggio dei suoi, nella ripresa crolla anche fisicamente.

XHAKA 5 – Troppo timido in fase di transizione.

STRELLER 5.5 – Non la prende mai nonostante combatta come un leone.

GONZALEZ 6.5 – Un gol nel tempio del Bernabeu non si dimentica, il giovane paraguayano fa vedere sprazzi di buon talento, il migliore dei suoi.

DELGADO s.v.

EMBOLO 6 – Appena entrato dimostra molta personalità, Paulo Sousa dovrebbe puntarci eccome in futuro

KAKITANI sv

About Antonio Cupparo 68 Articoli
Fin da bambino voleva diventare talent scout, seguendo le partite di calcio internazionale, il suo primo idolo è stato Robert Pires, da anni grazie a Footlandia è diventato famoso nel web per le sue schede di giovani in rampa di lancio, il suo idolo calcistico adesso è Chicharito Hernandez suo pallino che ha segnalato alla Lazio nel 2009 senza però essere ascoltato. Ha scritto per Mistermanager e per tuttomercatoweb, oltre ad aver fatto apparizioni in tv private di Roma. Si occupa della rubrica World's got talent dove ci illumina nelle sue performance di descrizione dei nuovi talenti in giro per il mondo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.