Jupiler League: testacoda dell’Anderlecht contro il Lierse, mentre lo Standard sprofonda sempre più

Un weekend pieno di sorpreso quello della Jupiler League, che vede la corazzata Anderlecht fermarsi sul campo del Lierse, mentre per lo Standard Liegi è notte fonda.

Sicuramente la notizia della giornata è l’ennesima frenata della capolista Anderlecht, che dopo aver pareggiato 2-2 contro il Club Brugge, impatta con lo stesso punteggio contro l’ultima della classe, ovvero il Lierse. Una partita incredibile, quella andata in scena al Vanderpoortenstadion, dove “Les Mauve et Blanc” non sono riusciti a concretizzare la grande rimonta effettuata, facendosi recuperare al 94esimo minuto; ad aprire le danze sono proprio gli ospiti, che dopo aver subito tanto nel corso di tutta la prima frazione, passano in vantaggio con un pennellata eccezionale di Wanderson al 45esimo. Nella ripresa la capolista entra con un altro piglio e dopo aver pareggiato subito ad inizio ripresa con Acheampong, completa la rimonta al 83esimo con Gohi, che batte il portiere avversario con una zampata su cross di Defour ; ma proprio quando sembra finita, il Lierse riaggancia il risultato con un colpo di coda devastante: azione sulla destra di Vellios, che trova nell’area piccola Ngawa, che con un colpo di testa perfetto non lascia scampo Proto.

Scivolone che trova pronte le insegutrici: il Gent, che supera di misura il Mouscron nello scontro diretto, grazie al goal nei minuti finali di Seif, mentre l’Oostende è protagonista di una girandola di goal nel match contro lo Standard Liegi, la cui crisi sembra non aver fine. Una partita combattuta per fino al 60esimo minuto, quando De Camargo mette a segno il goal del 2-2, riequilibrando la partita dopo lo svantaggio firmato da Coulibaly e Siani; da qui in poi diventa buio totale per la formazione di Luzon, che prima si fa male da sola con l’autogoal di De Sart, a cui sia aggiunge il goal Canesin dopo 6 minuti, poi rientra in partita con Mujangi, per poi capitolare di nuovo nel finale con la rete del 3-5 di De Schutter. Oltre a questa ci sono state altre due goleade: la prima è quella del Mechelen contro il Westerlo, che non può nulla contro la giornata perfetta di Ritts, che con una doppietta apre e chiude il match; la seconda festa del goal arriva sul campo del Waregem, penultima della classe, che viene sommersa dai quattro goal del Waasland-Beveren, guidato dal duo Vukusic-Balde (1 goal e 2 assist entrambi) in grande spolvero. Le ultime vittorie di giornata sono quelle del Cercle Brugge contro lo Charleroi, che deve arrendersi al goal di Dussenne ad inizio partita, e del Lokeren, che espugna il campo del Kortrijk grazie a De Paux, autore di una doppietta; mentre finisce 1-1 il match tra Genk e Club Brugge, dove succede tutto nel giro di un minuto: prima i padroni di casa vanno in vantaggio con Cisse, a cui poi risponde, appena un minuto dopo, Gedoz su assist di Vazquez.

Lierse-Andelecht 2-2 (Wanderson, Vellios; Acheampong, Gohi)

Genk-Mouscron Peruwelz 1-0 (Seif)

Standard Liegi-Oostende 3-5 (Louis, De Camargo, Mujangi; Coulibaly, Siani, De Sart (ag), Canesin, De Schutter)

Kortrijk-Lokeren 2-3 (Chevalier, Santini; 2 De Pauw, Vanaken)

Genk-Club Brugge 1-1 (Cisse; Gedoz)

Mechelen-Westerlo 5-2 (2 Rits, De Witte, Hanni, Godeau (ag); Gounongbe, MacDonald)

Cercle Brugge-Charleroi 1-0 (Dussenne)

Waregem-Waasland Beveren 1-4 (Plet; Robson, Balde, Savene, Vukusic)

classifica: Anderlecht 15, Gent e Oostende 13, Mouscron e Lokeren 11, Club Brugge e Westerlo 10, Mechelen e Club Brugge 9, Waasland, Genk e Standard Liegi 8, Charleroi e Kortrijk 7, Waregem 6, Lierse 5

About Marco Pantaleo 251 Articoli
Appassionato di ogni genere di sport (calcio e basket in primis), è un grande esperto del "calcio minore". Che sia la Copa Libertadores o la terza divisione danese poco importa, in qualunque campo rotola un pallone e ci sono 22 uomini c'è sempre una storia da raccontare.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.