Inghilterra-Norvegia 1-0: Rooney festeggia la prima da capitano, tutto il resto è noia

Non è una gran serata a Wembley, si capisce subito guardando i numerosi spazi vuoti in tribuna, la conferma arriva dagli uomini in campo. L‘Inghilterra non cambia marcia, poca roba si è vista al mondiale e ancora meno se ne vede al cospetto della Norvegia, prossimo avversario dell’Italia nella corsa verso i prossimi Europei. Gli scandinavi hanno mostrato evidenti limiti tecnici, le speranze di un paese sono tutto sulle spalle di Ødegaard (classe 1998 del quale vi abbiamo già parlato: tenetelo d’occhio) – assente stasera – la nazionale dei Tre Leoni però non li ha certo surclassati. Partita amichevole che più amichevole non si può, primo tempo lento come una processione, ogni tanto ci provano i soliti Sturridge e Sterling con le loro consuete folate, la Norvegia chiude ogni spiffero.

Prima da capitano per Wayne Rooney, alla fine è proprio questa la notizia della serata, è proprio lui a realizzare il gol partita al minuto 68 dagli undici metri, penalty causato da Elabdeallaoui per fallo su Sterling. In avvio di ripresa l’Inghilterra se la vede brutta, King impegna Hart per due volte, bravo il l’estremo difensore. Le emozioni dell’ingontro sono tutte qui. Hogmo si ritrova tra le mani una squadra non eccelsa ma sicuramente quadrata, qualche preoccupazione per le condizioni di Linnes e Daehli, usciti per problemi fisici. Hodgson riparte dai soliti, c’è gioventù ma come al solito le maglie bianche non riescono mai a trasmettere la sensazione di autorevolezza che il blasone richiede. Al momento sembra difficile pensare che sia Euro 2016 l’appuntamento per la riscossa british.

About Paolo Bardelli 2028 Articoli
Nato ad Arezzo nei meravigliosi anni '80, si innamora prestissimo del calcio e non avendo piedi fini decide di scriverlo. Ha lavorato nella redazione del Guerin Sportivo e per tre anni cura la rubrica "Dalla A alla Z". Numerose collaborazioni nel corso degli anni con testate tra le quali tuttomercatoweb.com, ilsussidiario.net e il mensile Calcio 2000. Nel 2012 insieme ad Alfonso Alfano crea tuttocalcioestero.it. E ne è molto orgoglioso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.