Hannover-Schalke 2-1: Prib in due minuti ribalta il match

hannover

Prima giornata di Bundsliga che parte subito in quinta con match movimentati e qualche sorpresa.

Nel pomeriggio si affrontano Hannover e Schalke per una sfida sicuramente interessante anche in virtù dei vari acquisti delle squadre che sfoggiano sin dal primo minuto. Tra le maggiori novità in casa Schalke ci sono l’ex Leverkusen Sam e Choupo Moting dal Mainz. Dall’altra parte troviamo Sakai e Joselu.

Il primo tempo vede una lunga fase di studio durante la quale le quadre cercano di punzecchiarsi senza lasciare il segno, una occasione per parte, match equilibrato, in difficoltà entrambe le squadre che nel pieno delle forze raddoppiano sempre gli esterni avversari. A fare da diga davanti le difese Schmiedebach e Neustädter. I centravanti non ricevo palle giocabili, le squadre in questa prima frazione si affrontano sempre in guardia e molto strette, un po’ meglio Joselu che almeno tenta di trovare palloni anche nella trequarti.

Il match esplode nella ripresa con Huntelaar che dopo due minuti porta in vantaggio lo Schalke, partita che viene gestita dalla squadra di Jùens Keller cercando più volte con le percussioni di Draxler e Sam di buttare un pallone in mezzo per il centravanti olandese. Benissimo Choupo Moting, non solo autore dell’assist ma anche in grado di ripiegare e servire palloni sulla trequarti quando serve.

Partita che vede un Hannover schiacciato e timido ma che in un baleno ribalta la patita, la difesa dello Schalke troppo alta e la mancanza dei mediani ha permesso ad un Bittencourt, sino a quel momento autore di una grande prestazione,  di scavalcare con un cross nel mezzo 3/4 della difesa ospite e di servire un pallone per Prib che incrociando la incassa dietro Fährmann. E’ bastato un solo errore di posizione per pareggiare i conti, tempo 60 secondi e Prib giustizia lo schema tattico di Jens Keller con un assist per Joselu, guarda il portiere, si sistema il pallone e punta l’angolo insaccandola. Nel giro di due minuti lo Schalke perde il vantaggio, vantaggio che nonostante una buona partita non riesce a recuperare, la prestazione sopratutto di Boateng è risultata insufficiente ma nemmeno il suo compagno di reparto è sembrato particolarmente smagliante ed attento al lavoro di copertura sopratutto rispetto Albornoz che ha potuto fare il proprio comodo sulla propria fascia.

Schalke da rivedere in fase difensiva, Hannover fortunato ma attento a giocarsi le sue carte nel modo migliore.

About Edoardo Del Principe 38 Articoli
Chief Editor presso YDBCN e scribacchino su TuttoCalcioEstero. Studio scienze politiche all'università di Perugia e suono in un gruppo Death Metal.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.