Jupiler Pro League: Parità nel derby di Bruges. Lo Standard viene distrutto dal Mouscron

Anticipo di Jupiler che vede protagonisti lo Standard, in cerca di risposte positive dopo la sconfitta casalinga della scorsa settimana, impegnato sul campo del Mouscron Peruwelz e le due squadre di Bruges, con il Club alla ricerca della vittoria che lo porterebbe in testa e il Cercle pronto a far lo sgambetto

Club Brugge – Cercle Brugge 1-1

A dir la verità il Club Brugge avrebbe preferito affrontare questa partita in un altro momento, visto che il pareggio contro il Waregem è costato alla squadra neroazzurra il primato (sorpassati dai campioni dell’Anderlecht) e visto che i tempi dei 10-0 contro il piccolo Cercle sono ormai lontani. I cugini in verde sono cresciuti e hanno dimostrato di essere una squadra molto ostica da affrontare. I padroni di casa si schierano in attacco con Sturm e il talentino cileno che tanto bene aveva fatto ai Mondiali under 20 l’anno scorso Nicolas Castillo Mora. Proprio lui sblocca la gara al 29′ dando il vantaggio ai suoi e il primato momentaneo. L’attacco degli ospiti è invece tutto un programma. Sukuta – Pasu e l’olandese Godee fanno da spalla al congolese Kabananga Kalonji. Proprio l’africano nella ripresa segna il gol che sgambetta i propositi dei cugini sino a regalare un mesto pareggio che non accontenta nessuno.

Mouscron – Peruwelz – Standard Liegi 5-2

Doveva essere la gara in cui lo Standard doveva rialzare la testa dopo il brutto ceffone ricevuto la scorsa settimana e invece la testa dopo la trasferta di oggi gli ospiti la metteranno sotto terra. Cinque gol dal “piccolo” Mouscron, che poi così piccolo non è dato che i 7 punti che ha in classifica cominciano a far guardare questa squadretta con più attenzione. Eppure la squadra di Liegi parte forte con la prodezza di De Camargo che fa luccicare gli occhi anche al pubblico di casa.  La risposta dei padroni di casa non si fa attendere e una doppietta di Diaby e un gol di Badri confonde non poco gli ospiti che prima dell’intervallo accorciano con Watt. Nella ripresa Delacourt prima e Badri poi completano l’opera del Mouscron.

About Nicola Chessa 433 Articoli
Nato a Siniscola, in provincia di Nuoro, in una notte d'ottobre del 1993, sin da quando è un bambino si appassiona al calcio. Raggiunta la maturità in terra sarda, decide di spostarsi a Milano per star vicino al suo grande amore, l'Inter.
Contact: Twitter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.